• Google+
  • Commenta
29 aprile 2011

Il dovere di dormire

Quante volte, sentendo il fastidioso suono della sveglia (o della suoneria dei cellulari, ormai i tempi sono cambiati), vi è venuta voglia di restare a dormire altri cinque minuti? Beh, in alcuni casi, potrebbe essere il vostro corpo che vi segnala che non avete dormito abbastanza.

I nostri neuroni necessitano del giusto riposo e, quando esso gli viene negato, finiscono per addormentarsi quando siamo svegli. Uno studio tutto italiano effettuato sui ratti dimostra che, specialmente in alcune parti del nostro cervello, l’assenza di riposo causa uno sciopero improvviso dei neuroni che può condurci a commettere degli errori.

Gli animali privati del sonno mostrano, in particolare, difficoltà motorie in concomitanza con l’improvviso addormentarsi dei neuroni presi in esame. Dunque dormire bene appare inevitabile sia per chi si appresta a un test, a un esame o a una verifica sia per chi deve guidare o effettuare operazioni rischiose. Più in generale il tempo per il sonno dovrebbe essere sempre garantito al nostro corpo che, in caso contrario, così come faremmo noi con un datore di lavoro che ci obbliga ad andare oltre i nostri limiti, protesta e si ferma all’improvviso.

Dopotutto è confortante sapere che è necessario lasciarsi andare, in seguito a una lunga giornata, al dovere del riposo e alla dolce promessa di sfuggire alla pazzia del mondo per rifugiarsi in quella dei sogni, almeno per otto ore al giorno.

Tommaso Ceruso

Google+
© Riproduzione Riservata