• Google+
  • Commenta
2 aprile 2011

Nokia University Program

L’obiettivo: confermare lo smartphone come leader mondiale nella categoria della telefonia mobile in base alle diverse applicazioni scelte per ogni singolo modello.Ottava edizione del Nokia University Program che prevede anche per quest’anno la creazione di una nuova applicazione ed il suo lancio nel mercato con relativo business plan mediante la formazione di gruppi di studenti degli atenei italiani che avranno aderito all’iniziativa. L’obiettivo: confermare lo smartphone come leader mondiale nella categoria della telefonia mobile in base alle diverse applicazioni scelte per ogni singolo modello.

Lo studio effettuato sullo smartphone e sui suoi possessori rivela che il 55 % degli utilizzatori si ritiene soddisfatto e convinto della propria scelta vista la notevole utilità delle applicazioni nella vita di tutti i giorni, in viaggio, a lavoro e a casa. Sfruttando la tecnologia di nuova generazione lo smartphone si classifica al primo posto.

Gli studenti che intendono partecipare all’edizione 2011 del Nokia university program potranno iscriversi mediante sito internet www.nokia.it/nup e potranno in seguito creare un gruppo che potrà essere composto al massimo da quattro persone , sarà inoltre possibile aderire ad un gruppo già esistente. È possibile consultare sul sito tutto il materiale messo a disposizione per la creazione del progetto.

Tra tutte le proposte soltanto tre saranno le applicazioni che saliranno sul podio e riceveranno un compenso per la commercializzazione del prodotto creato, coloro che si classificheranno al quarto e quinto posto avranno l’occasione di partecipare al Nokia Experience Day, un intera giornata nel mondo aziendale con la possibilità di entrare a contatto con il top management.

Sarà inoltre assegnata una menzione speciale, Nokia- IBM, prevista anche per quest’edizione, ideata con il progetto Mobile Wireless Accessibility allo scopo di migliorare la vita di tutti quelli che hanno scelto di aprire la loro mente alla nuova tecnologia, provando e utilizzando le applicazioni e necessitando al meglio delle facilitazioni strumentali.

Valentina Quaranta

Google+
© Riproduzione Riservata