• Google+
  • Commenta
6 aprile 2011

Università di Udine : Industria del legno

Sono oltre sessanta gli studiosi provenienti da tutta l’Europa che si daranno appuntamento a Udine dal 6 all’8 aprile per il convegno scientifico internazionale “Dinamica delle particelle non-sferiche in flussi turbolenti” che si terrà nella sede del Centro internazionale di scienze meccaniche (Cism) in piazza Garibaldi 18. Obiettivo dell’incontro è «far luce – spiega Alfredo Soldati, docente di fluidodinamica all’Università di Udine e coordinatore del convegno insieme a Helge Andersson dell’Università di Trondheim, Norvegia – sui metodi scientifici che consentono di migliorare i processi industriali nei quali sono presenti fibre trasportate da flussi turbolenti. Nella realtà le particelle dei processi industriali e ambientali hanno qualunque forma esclusa quella sferica, che tuttavia è utilizzata per semplificare i modelli matematici. Le applicazioni specifiche oggetto del convegno sono la produzione di pannelli a base di microfibre di legno, ovvero Mdf e truciolare, ma anche l’ottimizzazione dei processi di combustione di particelle legnose di forma qualsiasi nelle centrali a biomasse».

Il convegno, promosso da Euromech (Società meccanica europea) e Ercoftac (Comunità europea di ricerca sul flusso, la turbolenza e la combustione) e organizzato in collaborazione con l’Università di Udine, sarà anche l’occasione per presentare giovedì 7 aprile alle 15 il nuovo progetto europeo Cost Action il cui obiettivo è ottimizzare i processi di produzione del pannello di legno per raggiungere nuovi livelli di competitività industriale. Al focus parteciperanno esperti locali e internazionali della produzione di pannelli.

Il Friuli Venezia Giulia basa larga parte della propria economia sui processi di produzione di pannelli di legno costituiti da fibre microscopiche di legno. Attualmente, il legno utilizzato per la produzione di pannelli viene anche utilizzato durante la combustione di biomasse. La tematica affrontata nel congresso si ricollega alla polemica che in Europa vede fronteggiarsi le aziende produttrici di pannelli in legno e le centrali di combustione a biomasse. Gli ingenti incentivi dati dagli Stati membri dell’Unione Europea per lo sviluppo delle centrali a biomasse hanno fatto lievitare drasticamente i costi della materia prima legnosa, mettendo in crisi il comparto dei produttori di pannelli in tutta Europa e ponendo il problema di un utilizzo consapevole delle risorse lignee.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy