• Google+
  • Commenta
20 Maggio 2011

Corso di formazione per installatore di Fibre

Si è svolto ieri, 19 maggio 2011, presso l’Aula Magna “V. Rivera” dell’Università degli Studi dell’Aquila, il corso di formazione finalizzato al conseguimento della qualifica di “Installatore di Fibre e Materiali di Rinforzo” riconosciuta dalla Regione Abruzzo con delibera della Giunta (D.G.R. 11-04-2011 n.245).

Il progetto di formazione, promosso dalla Fondazione dell’Università degli Studi dell’Aquila, nasce come risultato delle attività condotte dall’Ateneo in relazione alle delicate fasi della ricostruzione post-sisma, anche in collaborazione con il CERFIS (Centro di Ricerca e Formazione in Ingegneria Sismica). Tale esigenza è stata sottolineata anche dalla CNCE (Commissione Nazionale Paritetica per le Casse Edili) che ha sollecitato l’avvio di attività formative, offrendo la propria disponibilità a collaborare per la realizzazione di corsi specialistici.

Il corso di formazione, gratuito e a numero chiuso, sarà tenuto da docenti dell’Università degli Studi dell’Aquila, in collaborazione con aziende del settore (Mapei, Tec Inn, Sika, Basf), nonché da esperti provenienti da Enti pubblici, e avrà una durata complessiva di 400 ore, secondo le procedure previste per i corsi accreditati e riconosciuti dalla Regione Abruzzo.
Il corso, si rivolge a personale qualificato delle imprese edili (Direttori di cantiere, Direttori Tecnici, operai qualificati, ecc.), a liberi professionisti e a funzionari di Enti direttamente coinvolti nelle attività edilizie. Le metodologie didattiche prevedono, oltre alla
formazione in aula, fasi di simulazione e attività di gruppo, esperienze pratiche (stage) e visite guidate.

Il corso di formazione si concluderà con un esame finale di fronte alla Commissione che sarà istituita dalla Regione Abruzzo.
L’iniziativa ha suscitato interesse a livello nazionale e rappresenta un progetto-pilota per altre realtà regionali, che intendono attivare lo stesso iter per il riconoscimento della nuova qualifica.

Pablo Arturo Di Lorenzo

Google+
© Riproduzione Riservata