• Google+
  • Commenta
4 Maggio 2011

Università di Vienna: i cani maschi sono più tonti delle femmine

È proprio così, l’Università di Vienna capitanata dal professor Corsin Muller è riuscita, grazie ad alcuni esperimenti fatti su 50 cani di entrambi i sessi, a mettere in risalto questo bizzarro aspetto.

L’apprendimento di un cane quindi risulta diverso a seconda del sesso.

Quasi bislacco da credere, ma l’Università di Vienna ha assodato infatti che le cagne sono più pronte a comprendere situazioni inaspettate, avendo una maggiore capacità di comprensione delle novità.

I piccoli amici cani, sono stati sottoposti a dei banali esercizi da parte di Corsin Muller che ha utilizzato delle palline da tennis di forme diverse che comparivano e scomparivano nello stesso luogo ma da lati diversi.

La risposta è stata, che li dove si presentava una situazione inaspettata il cane femmina rimaneva più a lungo a fissare l’oggetto, insomma aveva bisogno di più tempo per comprendere la novità.

Il maschio invece, percepiva tutti gli esercizi nello stesso modo, non riusciva ad identificare e riconoscere una novità.

Corsin Muller spiega che questa sostanziale diversità va attribuita non alla conformazione del cervello, ma più che altro a origini biologiche, come gli ormoni sessuali che potrebbero interagire con le funzioni celebrali.

Il punto di partenza dell’osservazione è che i cani femmina, come anche gli esseri umani sono portati a guardare più a lungo un fatto imprevisto e ignoto rispetto a uno atteso e conosciuto.

Maria Teresa Violi

Google+
© Riproduzione Riservata