• Google+
  • Commenta
9 giugno 2011

Al via il Roma Tre Film Teatro Fest 2011

Ha avuto inizio ieri, otto Giugno, la sesta edizione del Roma Tre Film Teatro Fest, un’ iniziativa che da alcuni anni a questa parte vede impegnati studenti del Dams di Roma Tre, professionisti del cinema, del teatro, ma anche semplici appassionati.

Lo scopo del festival, sostenuto dal Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo dell’Università, è da sempre quello di promuovere produzioni artistiche indipendenti e a basso costo. Si tratta di cinque giornate (8- 12 Giugno) in cui, nello scenario del teatro Palladium, si svolgono proiezioni cinematografiche, opere teatrali, concerti, workshop e laboratori.

Insomma la scelta non manca. Il Roma Tre Film Teatro Fest, storicamente parlando, nasce dall’unione del Dams Film Festival con il Teatro-Dams Laboratorio, nati rispettivamente nel 2005 e nel 2007.

Questi ultimi erano laboratori dove gli studenti si cimentavano in sperimentazioni artistiche. Poi nel 2010 la svolta: l’idea di unirsi in un unico progetto sulla spinta di molti giovani che vogliono realizzare proposte di aggregazione artistica. Da qui la decisione di creare uno spazio dove possa sperimentarsi un confronto fra le varie arti dello spettacolo.

Nasce il Roma Tre Film Teatro Fest che diventa una manifestazione a cui guardano con attenzione anche le accademie teatrali, le scuole di cinema e i professionisti. Quest’anno la novità è soprattutto l’ingresso della musica nel progetto, grazie alla collaborazione dei docenti Luca Aversano e Marco Maria Gazzano ma il programma del festival è anche ricco di anteprime cinematografiche

come “The Sweet Hand of the White Rose” di Davide Melini, “Bloodline” di Edo Tagliavini e “Eaters” di Luca Boni, solo per citarne alcune.
Non di secondo piano sono le rappresentazioni teatrali, in particolare “Un doppio sogno” con la regia di Carlo Quartucci e Carla Tatò: uno spettacolo progettuale con la partecipazione di un mix di attori, studenti delle arti sceniche, docenti e studenti di laboratorio

e l’ “Orlando’s burlesque” di Daniella De Panfilis: la storia di un vampiro infelice che farà da evento conclusivo della manifestazione. Non va dimenticato, inoltre, un dettaglio non da poco: l’ingresso è sempre gratuito. Ottimo incentivo per fare un salto al Palladium.

Pietro Marasco

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy