• Google+
  • Commenta
29 giugno 2011

Ca’ Foscari ha un nuovo ruolo nella “produzione” di cultura

Presentazione del Salone dei Beni Culturali:

Nell’ambito della presentazione ufficiale del Salone dei Beni Culturali 2011 che si è tenuta oggi presso l’Aula Baratto a Ca’ Foscari, è intervenuto il prof. Giuseppe Barbieri, che ha dichiarato: “L’Università Ca’ Foscari, che ormai partecipa da parecchi anni al Salone, è stata la prima ad avere un corso in Conservazione dei Beni Culturali e in Economia e Gestione delle Arti e si è molto impegnata nella diretta produzione di eventi culturali (per citare i più recenti Art night, la notte dell’arte a Venezia, la mostra di Dimitri Prigov ancora in corso agli Spazi Espositivi di Ca’ Foscari)”.

“C’è quindi da parte dell’Università un mutato atteggiamento: una volta si trattava di illustrare le attività di scavo, di ricerca, di recupero, ora anche di rendere pubbliche le ampie attività di produzione culturale che permettono di far acquisire ai nostri studenti nuove e aggiornate professionalità, in una situazione schizofrenica in cui da un lato l’industria culturale è riconosciuta come settore portante della nostra economia e dall’altro osserviamo strategie miopi che tagliano risorse e non creano nuova occupazione.”

Google+
© Riproduzione Riservata