• Google+
  • Commenta
18 giugno 2011

Inaugurata la mostra fotografica sugli scavi di Unimc ad Hadrianopolis

Inaugurata oggi pomeriggio a Palazzo Buonaccorsi di Macerata la mostra fotografica “Hadrianopolis: una città romana nell’antico Epiro” sull’attività di scavo e valorizzazione condotta dall’Università di Macerata nella città antica di Hadrianopolis, oggi Sofratikë, in Albania meridionale. La mostra, che potrà essere visitata fino a domenica prossima nei giorni di apertura del museo, da martedì a domenica, dalle 10 alle 18, è divisa in due sezioni: la prima è dedicata alle attività realizzate nel corso dello scavo, alla descrizione della città romana e al Progetto Archadrin; la seconda vuole proporre un’immagine originale e non scontata dei panorami, delle architetture e della vita nella valle del Drino attraverso 60 fotografie.

L’esposizione testimonia anche il legame che questo progetto ha instaurato tra arte, ricerca scientifica, storia e valorizzazione del territorio, per riprendere le parole dell’assessore comunale Stefania Monteverde, che ha portato i propri saluti al convegno inaugurale insieme al rettore Luigi Lacchè, all’assessore regionale Luca Marconi e al vicesindaco IreneManzi. “Questo progetto è stato importante anche per la crescita e lo sviluppo dell’Albania dal punto di vista turistico, scientifico e accademico – ha sottolineato Lacchè – e sottolinea la vocazione del nostro Ateneo allo scambio didattico e scientifico con i Paesi vicini, soprattutto, con quelli dell’altra sponda dell’Adriatico. Chi ha potuto vedere la zona degli scavi nel 2005, quando è partita la missione archeologica, noterà un cambiamento radicale in positivo”. Successivamente sono intervenuti i docenti Giovanna Maria Fabrini sull’attività di ricerca di Unimc nel bacino del Mediterraneo, Gianfranco Paci sull’Epiro in età ellenistica e Roberto Perna sugli scavi di Hadrianopolis.

Tutti hanno sottolineato l’importanza della collaborazione tra più enti. Il progetto, infatti, avviato dall’Ateneo nel 2005, è stato inserito tra quelli di importanza prioritaria dal Ministero degli Affari Esteri e ha visto la collaborazione con l’Istituto archeologico di Tirana, la Regione Marche, la Regione di Gjirokaster, la Direzione Nazionale dei Beni culturali di Tirana, la Direzione Regionale dei Beni culturali di Gjirokaster, l’Università “Eqrem Cabej” di Gjirokaster, l’Associazione “Horizont” di Gjirokaster la Provincia di Ascoli Piceno e quella di Macerata, il Comune di Urbisaglia, l’Università di Camerino, Legambiente Marche, l’Associazione Sistema Museale della provincia di Macerata con la collaborazione dell’Università di Oxford e dell’Associazione Arena Sferisterio di Macerata, che ha portato in scena un balletto nel teatro romano di Hadrianopolis.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy