• Google+
  • Commenta
24 giugno 2011

Unict: sede decentranta di Ragusa

Università a Ragusa / Comunicato congiunto del rettore Recca, del presidente del Consorzio Di Raimondo e del capo della segreteria tecnica del Miur Bocchieri

È stata una riunione informale quella che si è svolta oggi tra il Capo della segreteria tecnica del Ministro Mariastella Gelmini, Giovanni Bocchieri, il presidente del Consorzio universitario di Ragusa, Enzo Di Raimondo, e il rettore dell’Università di Catania Antonino Recca, nel corso della quale si è stabilito che la decisione di consentire agli studenti iscritti nelle facoltà di Agraria e di Giurisprudenza di concludere il loro percorso di studi nella sede decentrata di Ragusa, è comunque subordinata alla rigorosa verifica della disponibilità finanziaria da porsi a supporto dei corsi ragusani.

L’incontro è servito tuttavia a riaffermare la volontà di collaborazione e a valutare positivamente la qualità dell’offerta formativa che l’Università di Catania offre attualmente a Ragusa, unica sede decentrata dell’ateneo oltre a Siracusa. Oggetto di valutazione è stato anche l’attuale momento di difficoltà economica del Paese, che produce serie ripercussioni sui bilanci delle Regioni, degli enti locali e delle università italiane. Tale situazione ha costretto l’ateneo catanese ad effettuare, proprio i questi giorni, una manovra finanziaria per complessivi 15 milioni di euro, destinati a fronteggiare i mancati incassi dei crediti acquisiti dall’ateneo nei confronti delle sedi decentrate, per l’attività didattica ivi svolta in questi anni.

Google+
© Riproduzione Riservata