• di Geso
  • Califano
  • De Luca
  • Andreotti
  • Pasquino
  • Santaniello
  • Baietti
  • Liguori
  • Chelini
  • Tassone
  • Bonetti
  • Dalia
  • Casciello
  • Bonanni
  • Boschetti
  • Romano
  • Buzzatti
  • Alemanno
  • De Leo
  • Gelisio
  • Scorza
  • Cocchi
  • Catizone
  • Quaglia
  • Algeri
  • Carfagna
  • Barnaba
  • Crepet
  • Falco
  • Ward
  • Cacciatore
  • Paleari
  • Meoli
  • Napolitani
  • Rossetto
  • Valorzi
  • Coniglio
  • Rinaldi
  • Bruzzone
  • Gnudi
  • Romano
  • Leone
  • Mazzone
  • Grassotti
  • Miraglia
  • Quarta

Uniss: Variazioni sui volti

24 Giugno 2011
.
22/06/2021

Oggi, alle 19, alla galleria denti&denti, si terrà l'inaugurazione della mostra "variazioni sui volti".

Un progetto, dedicato all’esplorazione delle geografie esistenziali espresse nei volti, ideato come evento collaterale del convegno internazionale di studi Tempo&Ritratto”, organizzato dal Dipartimento di Scienze dei Linguaggi dell’Università di Sassari.

La mostra, che resterà aperta fino al 30 giugno, dalle19 alle 21, presenta i lavori di quattro fotografi per altrettante prospettive interpretative e di indagine sul tema del ritratto.

Virginia Farina con “Ojo de mujer” rappresenta la dimensione privata delle donne di Desamparados (San José) in Costa Rica, mescolando scrittura diaristica e inquadrature potenti e intime, con un linguaggio diretto e profondo come quello che contraddistingue un altro suo recente lavoro, “Zene srebrenice“.

Giorgio Porcheddu dà invece vita a un catalogo interiore dove trova un ordine nuovo la memoria dei paesaggi della sua terra e l’identità di chi la anima, senza nulla concedere allo stereotipo dell’ “Isolacartolina“.

Maria Vittoria Spissu con “Ascolta quel che vedo” mette in posa con fare divertito e grottesco gli inceppamenti nella comunicazione famigliare.

Cosimo Terlizzi porta in scena autoritratti con poesia minimale e sensibilità intelligentemente sovversiva, come nel suo video “Ritratto di famiglia”, in cui gioca con montaggio e musica cogliendo proustiani segreti in una foto-ricordo ottocentesca.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata