• Google+
  • Commenta
24 giugno 2011

Uniud: Premiati nel corso della tradizionale “Notte degli Angeli”

Sei i gruppi in gara per l’Università di Udine

Sei i gruppi in gara per l’Università di Udine

Udine, 24 giugno 2011 – Dal miglioramento automatico del posizionamento dei pannelli fotovoltaici ad una unica tessera personale multifunzionale in grado di sostituire ogni tipo di biglietto cartaceo che “affolla” la vita di ciascun individuo, passando per un sistema di sicurezza per motoseghe ad uno che permette di crearsi la propria televisione web anche con pochi mezzi. Ancora, un servizio in grado di aumentare il vantaggio competitivo delle imprese in base alla loro capacità di creare un valore aggiuntivo di tipo sociale ed etico, e, per finire, un software su dispositivi mobili rivolto, in particolare al settore dell’architettura. Sono, in sintesi, le sei idee imprenditoriali finaliste, per l’Università di Udine, di Start Cup Friuli Venezia Giulia 2011, la gara tra idee imprenditoriali innovative promossa dalle Università regionali e sostenuta dalla Fondazione Crup.

La competizione entra ora, dunque, nel vivo, con 15 gruppi finalisti regionali

-* 6 rispettivamente per l’Università di Udine e di Trieste e
-* 3 per la Scuola Internazionale di Studi Avanzati

che si contenderanno il podio alla finale regionale in programma a Udine il prossimo 23 settembre, a sua volta trampolino per la partecipazione alla finale nazionale di Working Capital – Premio Nazionale Innovazione.

Le idee finaliste regionali, espresse sotto forma di business plan, sono state giudicate da un comitato scientifico composto da eminenti esponenti della comunità scientifica e imprenditoriale. La premiazione si è svolta lo scorso 20 giugno a Trieste, nel corso della tradizionale “Notte degli Angeli”, momento di assegnazione, per ciascun finalista, di un “tutor”, scelto fra persone di comprovata esperienza in attività di impresa e consulenza, che accompagnerà il gruppo fino alla finale, supportando il progetto e migliorandone il business plan.

I sei gruppi finalisti per l’Università di Udine sono: Biomimetic Solar Tracker (BST), composto da Fabio Fulchir, Francesco Chinellato, Alberto Pratelli, Mario Tell e Bruno Carvalho; NEBI – New Eco Business Idea, composto da Marco Dalla Torre, Francesco Del Torre e Michele Del Torre; Chain Guard, composto da Sirio Rossano Secondo Cividino, Rosario Lombardo, Sara Battiston, Rino Gubiani, Franco Blanchini e Gianfranco Pergher; TuTv: la tua Tv personale, composto da Riccardo Bernardini e Roberto Rinaldo; Aurora Ethics di Serena Baisero; ubizDesign, composto da Fabio Buttussi, Elisa Buttussi e Daniela Omenetto.

Progetti finalisti Start Cup FVG per l’Università di Udine

-* Biomimetic Solar Tracker (BST)
Meccanismo in grado di correggere la posizione dei pannelli fotovoltaici, sia in piccoli gruppi che in sistemi complessi, inseguendo il loro migliore orientamento.
Come alcune piante che reagiscono a stimoli luminosi incurvandosi nella loro direzione, il BST consente ai pannelli di seguire il sole nel suo percorso quotidiano, senza alcuna alimentazione elettrica per il controllo del movimento. Il sistema, infatti, sfrutta l’energia generata dalla dilatazione termica di alcune parti della struttura, differentemente esposte all’irraggiamento solare, orientando i pannelli con un moto tridimensionale.
Il sistema è in grado di incrementare l’efficienza dei pannelli fotovoltaici dal 20% al 40% rispetto a sistemi fissi durante le giornate soleggiate e del 50% durante i giorni in cui il cielo è coperto da nuvole.

-* NEBI – New Eco Business Idea
Propone la realizzazione di un prodotto/servizio che dovrebbe sostituire i biglietti cartacei – dei treni e di altri mezzi di trasporto pubblici, di eventi, musei, concerti e non solo – attraverso una piccola tessera (PPT, Personal Pocket Ticket) funzionante con la tecnologia RFID. L’acquisto del biglietto avverrebbe via internet o presso le biglietterie, mentre il controllo (obliterazione) potrebbe avvenire automaticamente avvicinando la tessera ad apposite macchine.
La scheda PPT velocizzerebbe le procedure di acquisto convalida e controllo dei titoli di viaggio, costituendo un sistema semplice, pratico, comodo, sicuro ed ecosostenibile. Il PPT permetterebbe l’attuazione di un unico sistema internazionale di gestione non solo dei titoli di viaggio, ma anche dei biglietti legati ad eventi, proponendo, così, un nuovo modo di muoversi ovunque e per chiunque.

-* ChainGuard
ChainGuard è un sistema di sicurezza per motoseghe e altri utensili manuali con parti taglienti (come decespugliatori e sramatori) che consente di ridurre i sinistri che si verificano durante l’utilizzo. ChainGuard è in grado di analizzare in tempo reale i movimenti dello strumento sul quale è installando, distinguendo le situazioni di potenziale pericolo – caduta dello strumento, rinculo, scivolamento – e bloccando istantaneamente le parti taglienti in movimento, riducendo così il numero e l’entità degli infortuni. Il suo costo è estremamente contenuto, particolare che lo rende quindi applicabile anche ad attrezzi ad uso hobbistico. ChainGuard è protetto da brevetto e ne è stato già realizzato un prototipo testato con successo.

-* TuTv: la tua Tv personale
Propone un servizio di streaming particolarmente economico da essere accessibile anche a piccoli utenti quali associazioni, scuole e privati, consentendo loro di crearsi la propria televisione privata anche con pochi mezzi. L’idea del progetto è di sfruttare un protocollo di streaming peer-to-peer (sviluppato all’Università di Udine) per permettere a piccoli utenti quali piccole comunità – club, associazioni piccole o grandi, movimenti, utenti singoli – di crearsi la propria TV su Internet.

-* Aurora Ethics
Il progetto propone la consulenza e l’assistenza alle organizzazioni nel campo della Responsabilità Sociale d’Impresa (Corporate Social Responsibility). L’obbiettivo è consentire alle imprese di trarre vantaggio competitivo dalla propria capacità di creare un valore aggiunto che sia non solo economico, ma anche sociale ed etico. Il progetto offre un servizio rivolto alle organizzazioni dell’ambito profit e non-profit, a piccole e medie imprese, ma anche a enti pubblici, cooperative e organizzazioni di volontariato.

-* ubizDesign
L’idea imprenditoriale consiste nella collezione di prodotti e servizi integrati ubizTools, la cui caratteristica è la disponibilità continua, in ogni luogo e contesto di lavoro, grazie all’innovativa combinazione di software per dispositivi mobili, quali smartphone e tablet, e servizi cloud per la sincronizzazione, il backup e la condivisione dei dati su tutti i dispositivi dell’individuo e del team. I primi ubizTools si rivolgono al settore dell’architettura; in particolare, sono previste delle applicazioni che permettano di eseguire in sito diverse operazioni di rilievo: dal tradizionale rilievo metrico, a un innovativo supporto al rilievo basato su foto, fino ai più specialistici rilievi del degrado e stratigrafico.

Google+
© Riproduzione Riservata