• Google+
  • Commenta
10 agosto 2011

A Prato il 18% dei diplomati lavora e il 62% va all’Università

Trapelano le prime indiscrezioni sui risultati della ricerca promossa dall’ Osservatorio scolastico provinciale di Prato riguardante i diplomati della provincia toscana.

I dati a disposizione, mettono in luce che il 62% dei neodiplomati pratesi, si iscrive all’Università e il 18% trova lavoro nei primi due anni dal conseguimento del diploma. Trapelano le prime indiscrezioni sui risultati della ricerca promossa dall’ Osservatorio scolastico provinciale di Prato riguardante i diplomati della provincia toscana.

I dati a disposizione, mettono in luce che il 62% dei neodiplomati pratesi, si iscrive all’Università e il 18% trova lavoro nei primi due anni dal conseguimento del diploma.

La ricerca intende tracciare un quadro completo del panorama giovanile pratese e sopratutto, cerca di individuare le difficoltà riscontrate dalla nuova generazione in modo tale da risolvere le criticità esistenti e facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.

Il vice presidente della provincia Ambra Giorgi, a tal proposito, ha spiegato l’ importanza della ricerca sottolineando anche l’impegno profuso dalla giunta provinciale a sostegno delle politiche giovanili. “Abbiamo appena festeggiato a palazzo Buonamici i diplomati di quest’anno con una premiazione a cui hanno partecipato un centinaio di studenti, un altro segnale dell’attenzione, che la Provincia è decisa a mantenere alta, sul mondo della scuola, ma anche sul delicato incrocio con quello del lavoro – dice la vice presidente Giorgi – La ricerca ha continuato la Giorgi- tenta infatti di rispondere a due domande fondamentali: quanti giovani si iscrivono all’università? E quali sbocchi occupazionali si presentano invece per i neodiplomati che decidono di interrompere il proprio percorso formativo?”.

Entrando nello specifico, occorre dire che l’ indagine, coordinata da Paolo Sambo e Marcella Conte di Asel per l’Osservatorio scolastico, si basa sulla consultazione degli archivi scolastici e della banca dati delle comunicazioni obbligatorie dei rapporti di lavoro e prende in considerazione i diplomati della provincia di Prato nell’anno scolastico 2008/2009.

Dai primi dati a disposizione, risulta che che gli studenti residenti nella provincia di Prato diplomati in quell’anno sono 1.278, di cui 670 femmine e 608 maschi. Il 14,6% ha frequentato un istituto con sede fuori provincia. Il 43,7% degli studenti, ha conseguito la maturità liceale, il 33,4% la maturità tecnica ed il 22,9% la maturità. Tra questi ragazzi, 725 si sono iscritti all’università, il 91,8% ha scelto Firenze come sede per continuare gli studi, e 528 si sono affacciati sul mondo del lavoro.
I giovani che lavorano con contratto a tempo indeterminato a distanza di due anni dalla maturità, sono 230.

In aumento la presenza di studenti stranieri sul territorio che hanno completato il ciclo di studi delle scuole secondarie, sono 56 pari al 4,4% del totale.

I settori in cui si trova più facilmente lavoro e dove i ragazzi si sono inseriti, sono quelli del commercio 25% di diplomati, il 19% lavora invece nel settore alberghiero e della ristorazione e il 10,6% nei servizi alle imprese. Seguono costruzioni 9,6%, tessile e abbigliamento 9,6% ed altre imprese manifatturiere 7,8%.

Dati in linea con la media nazionale che confermano il grave momento di crisi dell’economia italiana e in particolare il periodo buio vissuto dalle nuove generazioni.

Vincenzo Amone

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy