• Google+
  • Commenta
4 agosto 2011

Fumo, diabete, obesità e la salute del cervello

Uno studio condotto da Charles De Carl ha fatto emergere la correlazione tra comparse di lesioni a livello vascolare e sintomi come il fumo, il diabete, la pressione alta ed il sovrappeso.

A condurre tale ricerca, che ha coinvolto più di 1300 persone e che è durata circa dieci anni,sono stati studiosi e ricercatori dell’Università della California, i quali hanno evidenziato questo legame.

La riduzione delle capacità celebrali e questi sintomi è ormai un dato di fatto che siano collegati in modo diretto: la capacità di pianificare decisioni e alcune abitudini diminuiva considerevolmente in base ai risultati dei test effettuati.

Le persone sono state sottoposte a controlli costanti di circonferenza della vita, indice di massa corporea, pressione sanguigna, controlli inoltre al colesterolo e diabete.

Quello che emerso è un peggioramento più veloce nelle prestazioni in test funzionali, di pianificazione per le persone con pressione alta;la perdita di volume dell’ippocampo, fondamentale per la memoria, per coloro che soffrivano di diabete, lo stesso vale per i fumatori rispetto ai non fumatori. Il sovrappeso è invece responsabile di un più rapido declino cognitivo.

Dunque, l’ideale sarebbe improntare le nostre abitudini allo sport; l’attività fisica è importantissima e ha effetti benefici, come ha confermato un articolo sul Journal of Applied Physology.

Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy