• Google+
  • Commenta
29 agosto 2011

Il master in videogames: lavoro assicurato!

Quando vostra madre, richiamandovi dopo ore ed ore attaccati allo schermo per terminare l’ultimo livello di Super Mario Bros vi richiamava con un categorico “fila a studiare!” non avrebbe mai immaginato che lo stavate già facendo.

Ritorna il master in videogames. Più precisamente si chiama “master in Computer Game Development” (www.mastergamedev.it) e intende canalizzare lo stimolo dei tanti appassionati alla emergente richiesta di nuove figure professionali specializzate. I corsi partiranno il 14 ottobre e il termine per presentare la domanda di iscrizione è il 17 settembre.

Da Super Mario a Pro Evolution Soccer, da Pac Man a Call of Duty, il settore dei videogame non è mai davvero in crisi: il valore di tale mercato negli ultimi anni è raddoppiato e, per permettere una sempre maggiore evoluzione del campo… perché non istituire un vero e proprio Master? Il master in Computer Game Development, avviato per il terzo anno dall’università degli studi di Verona, non è un gioco ma una solida realtà professionale che può aiutare a capire le proporzioni dell’interesse che questo ambito attira.

Promosso dalla facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell’ateneo scaligero e diretto da Andrea Fusiello, questo master canalizza le aspirazioni di diversi laureati in Informatica o Ingegneria Informatica puntando a padroneggiare un mondo in continua crescita.

Tra esperti professori e tecnici provenienti da DoubleJungle, Milestone, Ubisoft ed Activision il master offre ottime prospettive di assunzione per i partecipanti. Come dimostrazione l’ateneo può vantare un dato più unico che raro: tutti gli studenti delle passate edizioni sono impiegati.

I posti disponibili sono 20 e la didattica, strutturata in 370 ore, è organizzata in due moduli in cui alle lezioni teoriche si alternano abilità pratiche e ore di laboratorio. Nel primo modulo vengono introdotte competenze tecniche di base, come grafica, ingegneria del software e interazione utente-calcolatore.

A questo fa seguito un secondo modulo dove vengono esaminate le competenze specifiche richieste per la realizzazione dei videogames. È infatti indispensabile formare persone preparate, in grado di rispondere ad un mercato che è in espansione sempre più rapida e dove la competizione è spietata.

Un settore in continua crescita, ottime aspettative professionali, la possibilità di rendere il gioco una componente essenziale della vostra vita. In poche parole… cosa state aspettando?

Tommaso Ceruso

Google+
© Riproduzione Riservata