• Google+
  • Commenta
4 agosto 2011

L’ateneo di Sassari nella rete delle università isolane

Il 21, 22 e 23 luglio l’ateneo sassarese ha partecipato a Madeira al “comité de gouvernance” dell’associazione e si è candidata a ospitare una delle prossime riunioni.Il 21, 22 e 23 luglio l’ateneo sassarese ha partecipato a Madeira al “comité de gouvernance” dell’associazione e si è candidata a ospitare una delle prossime riunioni.

L’Università di Sassari fa parte dalla sua costituzione di Reti (Rete di eccellenza dei territori insulari), un’associazione internazionale riservata agli atenei istituiti sulle isole di tutto il mondo. Il 21, 22 e 23 luglio l’Ateneo ha partecipato all’Università di Madeira al “Comité de gouvernance” di questa associazione, è composto dai rettori, presidenti, o loro rappresentanti, degli atenei insulari.

L’accordo costitutivo di Reti è stato sottoscritto il 10 luglio 2010 all’Università di Corsica “Pasquale Paoli” da numerosi atenei appartenenti a territori insulari di tutto il mondo. L’Università di Sassari ha partecipato e sostenuto l’iniziativa sin dai primi passi, non soltanto in virtù dei rapporti privilegiati fra Corsica e Sardegna, ma anche per le intense collaborazioni avviate negli ultimi anni con centri di ricerca e di formazione di molte isole del Mediterraneo e degli oceani Atlantico, Indiano e Pacifico.

Durante l’incontro di Funchal, sull’isola portoghese di Madeira, al quale ha partecipato in qualità di delegato rettorale il professor Alberto Merler, sono entrate a far parte di Reti cinque nuove università provenienti rispettivamente da Puerto Rico, dalle Isole Egee e Ioniche, dall’arcipelago di Ryukyu, dal Madagascar. Attualmente l’associazione è costituita da 24 atenei.

Nel corso dell’ultimo incontro del comitato di Reti le Università di Sassari, Gran Canaria e Principe Edward si sono candidate a ospitare i prossimi incontri dell’associazione. Sono stati inoltre definiti i due filoni principali di azione per le future attività seminariali e di ricerca: management integrato dei territori insulari e risorse marine; sviluppo sostenibile e identità dei territori insulari. Si è parlato anche delle scuole estive e invernali, dei progetti di ricerca comuni e degli aspetti amministrativi e delle risorse finanziarie possibili.

La prima scuola invernale promossa da Reti si terrà a Corti (Corsica) fra le Università delle Antille e Guyana, Corsica, Polinesia Francese, Réunion e Sassari a fine 2011.

Google+
© Riproduzione Riservata