• Google+
  • Commenta
2 agosto 2011

L’Unime pensa ai suoi studenti lontani

La Sicilia, con i suoi 25.711 km², è la regione più estesa della nostra penisola. Purtroppo ad una così grande estensione non fa seguito una adeguato sistema stradale e nemmeno ferroviario. Le difficoltà di spostamento tra le varie zone della regione sono molte, chi ne risente sono i cittadini che, pure per spostarsi all’interno della propria provincia, molto spesso devono intraprendere viaggi di diverse ore.

Questo problema di spostamenti coinvolge in modo particolare gli studenti, nati e cresciuti in paesi lontani diversi chilometri dalla città nella quale si trova la propria università, quindi difficilmente raggiungibili.

Un esempio concreto è il paese di Santo Stefano di Camastra, nella provincia di Messina. Il piccolo paesino, situato nel lembo più ad ovest della provincia, dista 100 km dal capoluogo di Regione e ben 134 da Messina. Le difficoltà per gli studenti universitari di questo paese, famoso soprattutto per le ceramiche sono moltissime, sia che vogliano frequentare l’Università di Palermo o quella di Messina.

Aspettare un miglioramento delle infrastrutture è un’opzione di difficile soluzione, quindi le università stesse hanno iniziato ad organizzarsi per dare una mano ai propri studenti. In particolare l’Università di Messina ha pensato di aprire a Santo Stefano uno sportello universitario, che sarà operativo nei locali di Palazzo Armao.

Ciò sicuramente non risolverà tutti i problemi degli studenti della zona, ma sicuramente ne faciliterà il percorso di studi, potendo tramite esso sbrigare tutta una serie di pratiche burocratiche che prima erano possibili solo presso la sede centrale a Messina. Presso questo sportello, infatti, sarà possibile effettuare pre-iscrizioni, immatricolazioni, iscrizioni, rilascio certificati d’iscrizione e di laurea e rilascio libretti universitari. Lo sportello opererà anche come centro informativo.

L’iniziativa dell’università messinese non finisce qui. Di fatti, nel piccolo comune verranno organizzate anche le “Giornate dell’Orientamento” per indirizzare tutti coloro che avranno intenzione di iscriversi presso l’università peloritana.

Queste iniziative sono frutto di una convenzione firmata, nei giorni scorsi, tra il Rettore dell’Università, Professor Francesco Tomasello ed il Sindaco di Santo Stefano di Camastra, Giuseppe Mastrandrea. Erano presenti per l’ateneo il delegato per gli studenti, Professoressa Anna Murdaca, il direttore amministrativo, Giuseppe Cardile e il dirigente della direzione didattica, Fausto Gennuso.

Ulteriori informazioni sul funzionamento dello sportello saranno disponibili sul sito del comune di Santo Stefano di Camastra e su quello dell’università di Messina.

Francesco Tamburrino

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy