• Google+
  • Commenta
7 agosto 2011

Nasce il Cus Reggio patto Ateneo-Rugby

Il 1 agosto è stata siglata dal Pro Rettore Luigi Grasselli e dal Presidente Rugby Reggio Giorgio Bergonzoni la dichiarazione di intenti tra Università degli studi di Modena e Reggio emilia e il club reggiano.

Il protocollo prevede un’intesa comune basata sulla condivisione di valori come la collaborazione e il rispetto reciproco costituendo il fondamento di una serie di azioni che le due istituzioni si impegnano a portare avanti.

Tommaso Minerva, delegato del rettore per la didattica ha illustrato i dettagli:” Gli obiettivi alla base di questo accordo vogliono conciliare la pratica sportiva con la formazione universitaria. Si cercherà di promuovere la pratica sportiva tra gli studenti universitari dell’ateneo di Modena e Reggio Emilia, anche attraverso la creazione di una squadra da inserire nel Circuito Sportivo Universitario, che al momento a Reggio non esiste, e di avvicinare chi pratica rugby al nostro ateneo. Ci saranno scambi di agevolazioni e noi metteremo a disposizione tutte le nostre competenze, anche con studenti in stage in vari ambiti fra cui il medico-sanitario, scienze della formazione, marketing, comunicazione. Abbiamo scelto il rugby perché col club reggiano abbiamo condiviso ed individuato un progetto assolutamente efficace e coerente di formazione e soprattutto perché è un sport sano da sempre vicino all’ambiente universitario“.

Giorgio Bergonzi, presidente del Rugby Reggio, ha ribadito quanto espresso dal Pro Rettore sottolineando la soddisfazione del club reggiano: “Siamo davvero molto onorati e soddisfatti di aver raggiunto questo accordo con un ateneo così prestigioso. Condividiamo a pieno la necessità di incentivare la pratica sportiva, per cui sarà un ulteriore stimolo anche la possibilità di creare insieme il polo del CUS Reggio. Il numero di iscritti all’ateneo di Modena e Reggio è in continua crescita e questi ragazzi hanno bisogno di luoghi di aggregazione dove sviluppare le loro relazioni di socializzazione.”

L’accordo rappresenta indubbiamente una pagina importante per lo sport reggiano ma anche per la formazione universitaria, soprattutto per una città che da un pezzo aspira a diventare sotto tutti gli aspetti città universitaria e che ha un gran bisogno di attrarre giovani.

Claudio Capanni

Google+
© Riproduzione Riservata