• Google+
  • Commenta
2 agosto 2011

Unibz: assegnato il premio “Marialuisa Tschigg”

Isacco Chiaf, ormai ex-studente della Facoltà di Design e Arti, si è aggiudicato il premio di laurea “Marialuisa Tschigg”. Il premio è stato bandito a febbraio di quest’anno e messo a disposizione da un socio de “Il Papavero – Der Mohn” in memoria della moglie scomparsa. Al concorso potevano parteciparere gli studenti della Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano che nella sessione di laurea di luglio 2011 avrebbero discusso una tesi che avesse come tema un argomento a carattere sociale o umanitario.

Tra tutte le tesi discusse le commissioni di laurea hanno premiato la tesi di Isacco Chiaf, “Made in Italy (Behind the scene)”. Questo lavoro è una performance infografica che illustra e chiarisce i passaggi fondamentali del traffico d’armi leggere. Una pratica nella quale l’Italia eccelle da diversi anni, essendo la prima esportatrice mondiale.

Il prof. Kris Krois, relatore della tesi di Isacco Chiaf, spiega così il lavoro: “La performance infografica Made in Italy (Behind the scene) di Isacco Chiaf trasmette un tema complesso e scottante. Isacco Chiaf è riuscito a combinare l’intensità e la leggerezza di un pezzo teatrale con la precisione dei contenuti di un’infografica giornalistica. Risulta così uno spettacolo coinvolgente ed esplicativo, che promette di raggiungere un pubblico che altrimenti non si sarebbe avvicinato al tema. Il lavoro segue la tradizione di Otto Neurath, che tra le due guerre mondiali aveva cercato di avvicinare tutta la popolazione a tematiche di importanza rilevante per l’intera società. A questo scopo Neurath ed il suo team avevano sviluppato un metodo di rappresentazione facilmente comprensibile ed una lingua grafica. Contemporaneamente egli aveva mostrato quale ruolo possa giocare la comunicazione visiva nella società, al di là della propaganda e del marketing. La comunicazione visiva informa tutti i cittadini, perché solo così tutti i cittadini maggiorenni possono essere partecipi di una vera democrazia. Ed è in questo spirito che la tesi di Isacco Chiaf contribuisce a formare una cittadinanza attiva. La strategia comunicativa innovativa e la progettazione grafica possono servire da esempio e ispirazione.”

Il premio, del valore di 2.500 € lordi, è stato donato da un socio dell’Associazione Il Papavero – Der Mohn, associazione altoatesina per la promozione delle cure palliative. Dopo la fruttuosa collaborazione tra l’associazione e la Facoltà di Design e Arti in occasione della mostra “Noch mal leben – Vivere ancora”, il socio ha voluto istituire questo premio in memoria della moglie.

Serena Valeriani

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy