• Crepet
  • Carfagna
  • Quarta
  • Santaniello
  • Rossetto
  • Tassone
  • Miraglia
  • Catizone
  • De Leo
  • Grassotti
  • Bonetti
  • Buzzatti
  • Falco
  • Gnudi
  • Leone
  • Coniglio
  • Bruzzone
  • Paleari
  • Boschetti
  • Barnaba
  • Valorzi
  • Casciello
  • Dalia
  • Romano
  • Rinaldi
  • Cacciatore
  • Quaglia
  • Mazzone
  • Gelisio
  • De Luca
  • Napolitani
  • Alemanno
  • Romano
  • Baietti
  • Andreotti
  • Pasquino
  • Meoli
  • Liguori
  • Ward
  • Califano
  • Algeri
  • Cocchi
  • di Geso
  • Chelini
  • Bonanni
  • Scorza

WebWeCan: concorso on-line del Centro Turistico Studentesco e Giovanile

Antonietta Amato 18 Agosto 2011
A. A.
19/06/2021

Scade il 30 agosto il termine per partecipare al concorso on-line per giovani viaggiatori WebWeCan, realizzato dal Centro Turistico Studentesco e Giovanile (CTS) e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Scade il 30 agosto il termine per partecipare al concorso on-line per giovani viaggiatori WebWeCan, realizzato dal Centro Turistico Studentesco e Giovanile (CTS) e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. In palio 4 IPAD2 e la possibilità di incontrare compagni di viaggio.

Per partecipare bisogna registrarsi sul sito beta.iogiro.com/webwecan e caricare i propri contenuti: foto, video, e post di blog, il tutto sul tema dei vostri viaggi, nelle cinque categorie a disposizione: Amore, Amicizia, Lavoro, Volontariato, Studio.

E’ indispensabile per competere per l’assegnazione del premio partecipare al training on-line su Studia & Lavora all’estero e Etica del Turismo organizzato da CTS. L’assegnazione dei premi avverrà in base al punteggio ottenuto al training on-line, ma si terranno comunque in considerazione i voti e i commenti ricevuti sui contenuti postati sui propri account.

Inoltre, la partecipazione permette di ricevere gratuitamente la tessera CTS se non si è già iscritti.

Sydney Vicidomini

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto