• Google+
  • Commenta
13 settembre 2011

A Mondello “Mille e una vela per l’università”

Si svolgerà anche quest’anno la competizione velica universitaria “Mille e una vela per l’università”. Il progetto didattico, nato nel 2005 e che è giunto, ormai, alla sua sesta edizione, si basa sulla progettazione e costruzione di prototipi di barche a vela con le quali si svolge in seguito una competizione in mare.

Gli atenei italiani partecipanti, quest’anno, saranno 6 con 13 imbarcazioni e il tutto si svolgerà sulla stupenda spiaggia di Mondello a Palermo. Questo progetto didattico consiste, soprattutto, nel fare mettere in pratica, agli studenti d’ingegneria, le varie nozioni teoriche apprese in ambito accademico, infatti, le fasi del progetto sono 3: una fase progettuale, una fase realizzativa, dove vi è una vera collaborazione con aziende del settore ed un’ultima fase che è quella competitiva e fa si che si metta in pratica il lavoro svolto confrontandolo, in seguito, con gli altri.

L’Ateneo di Messina, in vista di questa nuova competizione, ha inaugurato la sua terza barca, questa volta in balsa e vetroresina a differenza delle precedenti costruite in legno e vetroresina, sempre sotto la direzione del prof. Eugenio Guglielmino, docente alla facoltà d’Ingegneria della stessa Università. La barca, per la quale è stato utilizzato uno stampo per lo scafo messo a loro disposizione dall’Aicon, si chiama “Unocinquezero”, proprio per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Lucia Miceli

Google+
© Riproduzione Riservata