• Google+
  • Commenta
24 settembre 2011

Addio Verbale, il Sinistro diventa Digitale

Addio alle constatazioni amichevoli ed alle liti fra automobilisti, ai classici verbali di carta ed alle snervanti ricostruzioni delle dinamiche. Addio ai sinistri stradali pilotati ed alla guida spericolata in città.

E’ in arrivo Street Zenith e in futuro i sinistri saranno ricostruiti tridimensionalmente. Si tratta di un progetto ambizioso, di un’idea destinata a rivoluzionare la percezione del pericolo in strada.

Ad idearlo, lo Spin-off Zenith Ingegneria S.r.l. dell’Università di Ferrara. Il metodo Street Zenith è finalizzato alla riproduzione perfetta della scena di un sinistro stradale attraverso l’impiego di una speciale tecnica di captazione delle immagini: la fotogrammetria digitale.

Secondo i ricercatori ferraresi, sarebbe sufficiente una comune fotocamera digitale, precedentemente calibrata, per ottenere in pochi minuti sia l’elaborato planimetrico che una scena tridimensionale dell’impatto.

L’immediata realizzazione delle immagini digitali tende a lenire, in misura notevole, i rischi legati agli ingorghi generati dai sinistri, quindi i tempi di permanenza delle forze dell’ordine sul luogo.

Maria Paternò, docente dell’Università di Ferrara e ingegnere di Zenith, crede che il progetto sia destinato a spiccare il volo: “Di norma, la fotogrammetria è lautamente impiegata in ingegneria civile, in architettura e in cartografia. Noi, invece, la usiamo in maniera innovativa, cioè nelle operazioni di intervento della polizia municipale.

Ricostruire con precisione la scena di un sinistro è un sogno che presto diventerà realtà. Inoltre, Street Zenith darà modo di creare un archivio di immagini digitali metriche consultabili in qualsiasi tempo. L’impiego di tecniche digitali, infine, permette di trasmettere i dati in tempo reale ad un centro di elaborazione remota, che realizza in breve tempo un modello virtuale e lo trasmette alla polizia municipale”.

Antonio Migliorino

Google+
© Riproduzione Riservata