• Google+
  • Commenta
17 settembre 2011

L’evoluzione dello show è con marionette e cagnolini robotici

L’istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant’anna in collaborazione con la spin off TechnoDeal Srl, l’azienda coreana Robotever, la Belvedere SpA, il Comune di Peccioli, presenta le nuove rappresentazioni dello spettacolo “Roborama” liberamente tratto ed ispirato alle vicende del “Mago di Oz”. Lo show andrà in scena a Peccioli sabato 17, domenica 18, sabato 24 e domenica 25 settembre alle ore 19.00 e alle ore 21.30.

Il debutto assoluto di “Roborama” era stato acclamato da un grande successo di pubblico.

Lo spettacolo è il primo robot show al mondo ed è stato presentato dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, insieme alla spin-off TechnoDeal Srl, con la collaborazione dell’azienda coreana Robotever, di Belvedere SpA, di fondamentale importanza si è rivelata la collaborazione strategica del Comune di Peccioli, che si riconferma “città dei robot”.

Lo spettacolo si evolve cambia forma e faccia. La robotica presente ormai in numerose sfaccettature e declinazioni dà vita ad uno spettacolo teatrale dove le marionette robot non sono più mosse da fili e burattinai dietro le quinte, bensì ad animare, gestire e controllare i personaggi di “Roborama” in ogni momento dello show è uno staff di ingegneri e ricercatori italiani e coreani, ai quali si affianca un attore “reale”.

Peccioli si riconferma la casa ideale per questo innovativo show. Le nuove rappresentazioni sono prevista a pagamento sabato 17, domenica 18, sabato 24 e domenica 25 settembre alle ore 19.00 e alle ore 21.30 cambiando di pochi metri la location che si sposta in via Marconi 5 (piano terra del palazzo accanto al Centro Polivalente).

Successivamente inizierà il tour che toccherà tutta Italia e che si concluderà a dicembre 2011.

Le marionette che danno vita allo spettacolo sono dieci, si muovono, ballano, cantano, parlano, suonano in un palcoscenico originale e completamente automatizzato. La storia è liberamente ispirata dalle vicende del “mago di Oz”. La trama è divertente e ricca di sorprese.

La tecnologia si evolve, il teatro muta e si trasforma in un robot show ma il coinvolgimento e la magia per i grandi ed i piccini restano gli stessi.

Pietro Marzocca

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy