• Google+
  • Commenta
15 settembre 2011

Matricole bresciane: il pullman costa la metà

Essere matricole alcune volte conviene!

Non mi riferisco solo alla possibilità che viene offerta ogni anno a svariate categorie di ragazzi di immettersi nel mondo accademico, scoprendo un percorso pieno di belle esperienze e che se portato avanti con serietà finisce con il conseguimento di un titolo di studio che servirà per le professioni future.

L’università è anche un momento aggregativo, un macrocosmo dove ognuno vive in maniera diversa il percorso di studi.

Molte sono gli incenti che si cercano di dare anno per anno per non disperdere il numero di neo – diplomati da inserire nel mondo accademico.

Merita di essere segnalata a tale riguardo, un progetto portato avanti dal comune di Brescia, da Brescia trasporti e Brescia mobilità, e che prende il nome di “Brescia città e università“.

L’aspetto caratteristico di tale progetto, riguarda la possibilità che viene offerta alle giovani matricole delle varie università della cittadina lombarda, di avere forti sconti sugli abbonamenti annuali.

Abbonamenti che arrivano ad avere un ribasso anche del 50%.

Uno studente infatti che andrà ad acquistare un abbonamento per la zona 1 della città (il centro città) dal1 settembre 2011 al 31 agosto 2012 dovrà pagare soltanto 126 euro a fronte dei 252 euro che rappresenta il prezzo pieno per la stessa tratta.

Se invece, la matricola, vorrà acquistare un abbonamento per la zona 2 della stessa città, più 14 comuni limitrofi, avendo quindi anche la possibilità di allontanarsi dal centro cittadino, dovrà pagare 198 invece di 396 che ovviamente rappresenta il prezzo pieno per lo stesso percorso.

Il titolo di viaggio è acquistabile alla cassa di Brescia Trasporti, in via Domino 30 e all’InfoBrescia di piazza Loggia, in una certificazione di iscrizione al primo anno.

<<Le matricole interessate potranno o stampare il certificato di iscrizione, o compilare il modulo rilasciato dalla segreteria del proprio ateneo e poi fare richiesta a Brescia trasporti>>.

Questo e l’iter che ci ha spiegato il dott. Giulio Maternini, mobility manager dell’università di Brescia.

Il discorso dello stesso Maternini, non si forma anzi prosegue << Riuscire a puntare sulle matricole, che rappresentano indubbiamente la fascia di ragazzi che frequenta in maniera più assidua il mondo accademico, significa avere anche un occhio di riguardo per una futura mobilità sostenibile>>.

Una novità rispetto all’anno scorso, riguarda la possibilità per gli studenti di caricare tutte le offerte di “Brescia, città e università” su di un unico supporto la Omnibus Card.

Questa tessera che è possibile ritirarla all’InfoBrescia di piazza Loggia, fungerà da contenitore degli abbonamenti degli autobus e dei parcheggi.

Insomma tutta una serie di agevolazioni che mirano a rendere sempre meno gravoso – parlando in termini squisitamente economici – il percorso sia delle matricole che di studenti più “maturi” nel mondo universitario.

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy