• Google+
  • Commenta
11 settembre 2011

Nasce a Binasco l’università del tempo libero per pensionati

Binasco
Binasco

Binasco

A Binasco (Mi), comune di 7 mila abitanti della Lombardia, nasce L’Università del Tempo Libero.

Un nome un pò sornione, che rimanda alla nulla facenza. Ma nulla ha a che vedere con l’ozio odierno questa università in cui sono stati organizzati, infatti, all’ombra del Castello binaschino delle serate all’insegna della cultura, riunendo la gente per la commemorazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

L’Università del Tempo Libero richiama maggiormente le persone della terza età, con un tempo in più da spendere, dove il motto universitario è proprio “La cultura non invecchia mai”.
Un’idea nata da Ornella Anderlini, Luigi Bosatra, Mattea Digregorio, Gabriella Gerli, Luigi Gritti, M. Luisa Mura, Silvia Oliari, Gaetana Venerucci che per la parte burocratica si appoggiano all’Anteas di Milano.

Nelle due serate tenute al Castello, sono stati presentati i corsi che saranno attivati nel ciclo di attività culturali della neo-università del tempo libero :

  • Storia del Territorio
  • Viaggio, viaggiatori ed esploratori nella storia dell’arte
  • Linguaggio poetico, comprensione e creazione
  • Asia, un lungo viaggio intorno al sole.

Nella seconda serata, invece, dopo la presentazione dei corsi da parte dei docenti, si è svolta l’iniziativa “Binasco unita: io c’ero, la mia firma sul telo” dove un telo di imponenti dimensioni ha ricevuto le firme dei cittadini intorno al logo del Castello; il primo a firmare è stato il Sindaco Giovanni Castoldi, seguito da alcuni assessori e dallo stuolo di cittadini in fila.

Il giorno dopo, accompagnati da una banda, il telo è stato esposto sulle mura del Castello.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata