• Google+
  • Commenta
10 settembre 2011

Poliziano: Convegno all’Università di Messina sul poeta medioevale

Il 12 e il 13 settembre nell’Aula magna della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Messina si terrà un convegno di studi su “Poliziano e il suo contesto“.

Angelo Poliziano è stato un poeta, umanista e drammaturgo italiano vissuto nella Toscana del XV secolo, autore di opere in latino, in volgare e in greco, alla corte di Lorenzo Il Magnifico.

Questa due giorni di filologia medioevale inizierà alle 9 del mattino e vedrà l’intervento di molti docenti provenienti da importanti Università.

Precettore della famiglia dei Medici, segretario del Magnifico e professore presso lo Studio Fiorentino, ha detto di lui il critico letterario e docente di Letteratura Italiana Giorgio Bàrberi Squarotti : “Con Poliziano l’Umanesimo cominciò a manifestarsi non più nell’ambito dell’impegno civile e politico, a vantaggiodegli altri, ma di un’esperienza esclusiva e tutta solitaria di ricerca e affinamento individuale“.

E’ autore di uno dei primi testi italiani per il teatro di argomento profano, La Fabula di Orfeo, componimento in metro vario i cui canti sono stati sottoposti, in alcune epoche, alla censura.

Lo stile popolare delle sue Rime hanno uno scopo di intrattenimento, con “strambotti” e parodie dell’amor cortese.

Portate, venti, questi dolci versi dentro all’orecchie della ninfa mia: dite quant’io per lei lacrime versi e lei pregate che crudel non sia.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata