• Google+
  • Commenta
30 settembre 2011

RomaTre: World habitat day-il diritto all’alloggio è un diritto umano!

In occasione della Giornata mondiale per il diritto all’alloggio, la Sezione Italiana di Amnesty International e la Facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre organizzano il convegno Casa, dolce casa… World Habitat Day: Il diritto all’alloggio è un diritto umano!

Il diritto all’alloggio è garantito dall’articolo 11 del Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali e da altri trattati internazionali e regionali in materia di diritti umani eppure governi di ogni parte del mondo continuano a violarlo.

Chi vive negli insediamenti abitativi precari deve affrontare la quotidiana privazione di risorse e beni materiali. Esclusi dai servizi di base quali l’acqua potabile, i servizi igienico-sanitari e l’istruzione, milioni di persone nel mondo che risiedono negli insediamenti abitativi precari non vengono consultate né coinvolte nei processi decisionali relativi al risanamento dei loro quartieri o a un alloggio alternativo a seguito di uno sgombero forzato. Questo è ciò che accade ai rom in Italia e in Inghilterra così come ai residenti degli slum in Kenya.

Nella sala verranno allestite parte della mostra fotografica Inside Kibera di Fulvio Bugani sugli insediamenti abitativi precari in Kenia e parte di La risposta sbagliata di Christian Minelli sul campo di Casilino 900, prima e dopo lo sgombero.

Intervengono:
Cesare Ottolini, coordinatore di International Alliance of Inhabitants
Oliviero Alotto, Terra del Fuoco, Torino
Joseph Jones, Gypsi Council Dale Farm (in collegamento da Londra)
Padre Paolo La Torre, Comboniano di Korogocho, Kenya
Stefano Pasta, Comunità di Sant’Egidio, Milano
Fulvio Bugani, Fotografo studio IMAGE, Bologna
Bajram Hasimi, Comunità rom di Camping River, Roma
Francesco Careri, Stalker / Dipartimento di Studi Urbani Università Roma Tre
Modera: Riccardo Noury, Portavoce Amnesty Italia  

Per informazioni: Fernando Vasco Chironda
tel. 06 4490246
f.chironda@amnesty.it
www.amnesty.it

Google+
© Riproduzione Riservata