• Google+
  • Commenta
23 settembre 2011

Università di Siena: il nuovo decreto del Miur fa già paura


Il decreto è appena entrato in vigore e gli atenei di tutta Italia iniziano a fare i conti e per i più sono sottrazioni con risultati in negativo.

Nel mirino c’è anche l’Università di Siena che, secondo il consigliere regionale del Popolo delle Libertà Tommaso Villa, rischia il cartellino rosso ”alla luce di quanto emerso negli ultimi tempi: una situazione di bilancio a dir poco critica, cosi’ come ribadito dalla relazione dei revisori contabili

E continua ”C’è il rischio concreto che per l’Universita’ di Siena il cartellino giallo sia il provvedimento minimo. Più probabile, usando una metafora arbitrale, che il cartellino sia arancione e il rosso sia a un passo, con tutto ciò che comporterà”.

Il decreto legislativo che “Disciplina del dissesto finanziario delle università e del commissariamento degli atenei” prevede che ad uno deficit finanziario temporaneo vi sia un’ammonizione che si trasformerà in commissariamento se non si verificheranno i risanamenti previsti dalla normativa.

I timori del consigliere sono del tutto legittimi se si considera che il piano di
risanamento presentato dall’ateneo toscano è stato bocciato dalla Ragioneria Generale dello Stato perché puntava essenzialmente su dimissioni immobiliari.


Irene Cassaniti

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy