• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2011

Cecilia Strada all’inaugurazione dell’anno accademico Unifg

Venerdì 28 ottobre all’Università di Foggia si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico, con inizio alle ore 10.00, presso l’Aula Magna di Ateneo alla presenza di Cecilia Strada, Presidente di Emergency.

L’assessore all’Istruzione di Foggia Matteo Morlino, in occasione dell’avvio dell’anno di studi universitario, ha voluto sottolineare l’importanza dell’ateneo nel territorio foggiano il quale apporta un notevole beneficio per i suoi abitanti :

L’Università è dalla sua nascita un punto di riferimento certo per la crescita culturale del territorio e per la formazione dei giovani professionisti.

L’Ateneo dauno rappresenta nel panorama nazionale ed internazionale una eccellenza per molti settori di studio e di ricerca, ma anche di servizi agli studenti e di accompagnamento nelle fasi successive alla laurea.

Ecco perché dobbiamo sforzarci di sostenere il suo sviluppo, motivando sempre più ragazzi ad una scelta tra le offerte formative dell’Università degli Studi di Foggia”.

Le parole di Morlino rappresentano un monito e anche un augurio per le molte matricole che iniziano, tra pochi giorni, un nuovo processo formativo, processo benefico sia per la formazione dei giovani stessi che per la crescita della comunità foggiana.

La cerimonia di inaugurazione sarà aperta dal rettore Prof. Giuliano Volpe, a cui seguiranno gli interventi del presidente del consiglio degli studenti Vincenzo Paladino e del Rappresentante del personale tecnico-amministrativo Salvatore Pulitti.

Durante la manifestazione verrà instaurato un dibattito sul tema “Il Trapianto di rene: lo stato dell’arte” a cura del professor Giuseppe Carrieri, ordinario di urologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Unifg.

L’inaugurazione proseguirà con l’intervento dell’ospite d’onore della giornata, la dottoressa Cecilia Strada, Presidente di Emergency a cui sarà consegnato il sigillo dell’Università da parte del Rettore, il quale ha così commentato in vista dei festeggiamenti di inizio anno :

L’idea, inaugurata tre anni fa con l’inizio del mio mandato rettorale, di dedicare l’evento annuale più importante per un’università, e cioè la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico ad una tematica particolarmente significativa, è diventata ormai una consuetudine.

Dopo le celebrazioni del decennale dell’Università di Foggia sulla cooperazione internazionale nell’area del Mediterraneo (2009/2010) e del 150° anniversario dell’Unità d’Italia (2010/2011), quest’anno abbiamo deciso di dedicare la Cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2011-2012 ai temi della tutela dei diritti umani, in particolare del diritto alla salute, della valorizzazione della solidarietà tra i popoli e della promozione di una cultura della pace.

In un momento di profonda crisi – ha continuato – che non è solo economica ma che tocca anche il piano dei valori e dei principi morali ritengo sia fondamentale per una Istituzione come l’Università, deputata alla formazione delle nuove generazioni, operare per la promozione e la difesa dei diritti umani sensibilizzando, anche attraverso queste iniziative, gli studenti e i cittadini sui doveri di solidarietà verso i più deboli e di partecipazione attiva e responsabile per la realizzazione di un nuovo progetto di società che contrasti ogni forma di pregiudizio e di emarginazione“.

In occasione del tema di quest’anno dei diritti umani, Volpe ha pensato di ospitare nella manifestazione la dotteressa Strada, presidente di un’associazione impegnata nell’assistenza umanitaria e sopratutto, nel caso specifico, attiva nel territorio foggiano con ambulatori mobili, i Polibus, che assitono i migranti nelle campagne della Capitanata nel loro lavoro di raccolta di prodotti agricoli.

Dopo l’incontro con Cecilia Strada, che avverà alle 17,30, sarà la volta di due eventi che concluderanno la lunga giornata :

– il docufilm Emergency 2011 “Life in Italy is ok”, di Gianfranco Marino e Marco Libretti, che illustra da vicino la situazione dei migrianti in Italia ;

– il reading teatrale “Io ho un sogno” a cura della compagnia teatrale Cerchio di Gesso con l’allestimento nel polo umanistico di due mostre fotografiche (a cura di Francesco Stoppi e Mimmo Attademo) le quali illustreranno il tema della vita e dei problemi legati all’abitazione nei cosìdetti ghetti di Rignano e l’attività che Emergency svolge in questi luoghi.

HOME Unifg

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy