• Google+
  • Commenta
25 ottobre 2011

Il Rettore Luigi Frati in visita agli scavi archeologici del Palatino

Si conclude il 28 ottobre l’annuale campagna di scavi sul Palatino nord-orientale, iniziata il 29 agosto scorso, diretta dalla docente Clementina Panella del dipartimento di Scienze dell’antichità.

In occasione della chiusura, il Rettore Luigi Frati visiterà il sito.

Lo scavo, che fa parte dei Grandi scavi di Ateneo, ha accolto a fini didattici e di ricerca 120 studenti e allievi della Sapienza e di altre Università italiane e straniere.
Le attività hanno interessato tutta la pendice del Palatino, dalla piazza del Colosseo all’Arco di Tito.

Con i suoi 4000 metri quadrati il Palatino è la più vasta area di scavo archeologico aperta oggi nel centro di Roma. Al suo interno sono presenti diversi monumenti finora inesplorati, di straordinaria importanza per la storia insediativa di uno dei luoghi-simbolo della città antica e contemporanea.

Ritrovamenti del tutto eccezionali sono le capanne della fine del IX/inizi dell’VIII secolo a.C., cioè anteriori alla fondazione della città che la tradizione fissa al 753 a.C., i resti dell’antico santuario delle Curiae Veteres attribuite dalla tradizione scritta a Romolo, i pozzi votivi con i loro depositi spettanti ad un secondo antichissimo santuario (metà/fine VIII secolo a.C.) che fronteggiava le antiche Curie sulla via che saliva dalla valle del Colosseo al Foro, una residenza aristocratica (probabile casa natale di Augusto) che si estendeva lungo la pendice del Palatino sino alla sella tra il Palatino e Velia, le grandi realizzazioni imperiali (neroniane, flavie, adrianee, severiane, tardoantiche) che caratterizzano il paesaggio di questo settore urbano fino alle destrutturazioni dell’insediamento del VI e VII secolo d.C., alle spoliazioni di età medievale e rinascimentale e agli sterri post-unitari.

Tremila anni di storia sono passati in questi mesi sotto gli occhi e tra le mani, degli archeologi, restituendo alla comunità scientifica e alla città un formidabile patrimonio di memorie.

Margherita Teodori

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy