• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2011

Laurea Honoris Causa ad Yves Bonnefoy. Assegnazione all’Orientale di Napoli.

L’intelligenza umana non ha limiti e confini.

Ogni persona può essere il “centro nevralgico del mondo”.

Basta portare avanti con rigore e fermezza le proprie idee. Tanto prima o poi queste fioriscono e si pongono all’attenzione di tutti. Nessuno escluso.

Le “sudate carte” servono a qualcosa.

Soprattutto servono a far conoscere ai posteri le impressioni, i pensieri, le idee di colui o coloro (poeti, scrittori, professori) che si sono trovati a vivere un epoca passata ed hanno composto dei libri per lasciare un perenne ricordo delle loro personalità.

La differenza che è propria delle grandi personalità sta proprio in questo: a distanza di anni costoro vengono ricordati per il lavoro ed il progresso culturale che hanno apportato nella società.

Ed allora è necessario rendere merito a questa cerchia di soggetti.

Su questo binario si inserisce il riconoscimento che l’Università l’Orientale di Napoli ha previsto per il prossimo 27 ottobre.

In quella data è infatti prevista l’assegnazione della laurea honoris causa in Teoria e Prassi della Traduzione ad Yves Bonnefoy, raffinato poeta e critico d’arte francese.

Non c’è bisogno di descrivere lo spessore culturale di un personaggio come quella di Bonnefoy” sostiene il rettore dell’Orientale prof Lida Viganonisono felice perchè questa giornata è di immenso spessore culturale. Questo deve essere anche un monito ai ragazzi per spronarli a proseguire sempre con rigore e saggezza il proprio percorso di studi che può essere il trampolino di lancio per essere immessi con successo nel mondo del lavoro.”

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata