• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2011

L’effetto placebo esiste

L’effetto placebo consiste nella condizione di benessere avvertita dal malato grazie alla consapevolezza di aver assunto un farmaco. I pareri di medici ed esperti sono divisi in merito all’esistenza dell’effetto placebo ed alla sua efficacia.

Uno studio a favore dell’effetto placebo è stato recentemente condotto da un team di studiosi coordinato dal Professor Fabrizio Benedetti, esperto in fisiologia, docente dell’Università di Torino e consulente al National Institute of Health a Bethesda e alla Mind Brain Behavior Initiative dell’Università di Harvar.

Attraverso il proprio lavoro di ricerca, gli studiosi dell’Università di Torino hanno scoperto che il cervello reagisce anche all’assunzione di farmaci privi di principi farmacologicamente attivi. Quando il malato si fida dell’efficacia della terapia a cui si sottopone e del lavoro del medico a cui si affida, il suo cervello rilascia nell’organismo endorfine ed endo-cannabinoidi. Le prime contrastano il dolore mentre le seconde attenuano le infiammazioni.

Quando quello che viene spacciato al malato come un farmaco è in realtà una sostanza totalmente inerte, senza cioè alcun principio farmacologicamente attivo si attiva l’effetto placebo.

Per giungere a queste conclusioni, i ricercatori hanno effettuato uno studio su alcuni pazienti volontari. Inizialmente gli studiosi hanno somministrato al campione dei farmaci con un principio farmacologicamente attivo. Dopo hanno cominciato a somministrare farmaci dallo stesso aspetto ma inerti, all’insaputa dei pazienti.

Si è scoperto che quando la persona impara ad associare l’assunzione di un farmaco di una determinata forma e di un determinato colore all’attenuazione di un sintomo ottiene benefici anche assumendo compresse inerti.

Visto il limitato arco temporale durante il quale sono stati effettuati i test dai ricercatori torinesi non è possibile stabilire che l’effetto placebo agisca anche sui malati cronici.

Alessio Testa

Google+
© Riproduzione Riservata