• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2011

Lum:Laurea ad Honorem a Paolo Galassi

Conferita oggi nel corso di una cerimonia tenutasi presso l’aula magna del Rettorato dell’Università Lum Jean Monnet la Laurea Magistrale ad Honorem in Economia e Management a Paolo Luigi Maria Galassi, imprenditore chimico e metalmeccanico e presidente nazionale di Confapi, l’associazione che in Italia riunisce oltre 120 mila piccole e medie imprese.
«Ringrazio l’Università LUM Jean Monnet e il Ministro della Pubblica Istruzione e dell’Università Maria Stella Gelmini che ha firmato il decreto di autorizzazione al conferimento per questo importante riconoscimento accademico – ha detto Paolo Galassi – Dedico questo straordinario riconoscimento a tutte quelle piccole e medie imprese italiane che stanno combattendo contro una situazione particolarmente difficile, a causa della nuova ondata di crisi internazionale che ha investito il nostro Paese. Oggi, infatti, viene riconosciuta la voglia di fare di un imprenditore che, come moltissimi altri, vuole continuare ad essere caparbiamente impegnato a “intraprendere” per costruire un domani solido, fatto di fiducia per una società più giusta e maggiori opportunità per i giovani».

Emanuele Degennaro, Rettore della Lum Jean Monnet, ha espresso la sua personale soddisfazione condivisa dal Senato Accademico che ha deliberato il conferimento del titolo accademico che intende riconoscere nel Presidente Paolo Galassi l’impegno costante a tutela della piccola e media impresa.
«Questo riconoscimento rappresenta – spiega Degennaro – una tappa importante del processo di collaborazione avviato due anni fa tra l’Università e Confapi che, nel corso di questo periodo, ha permesso di portare all’attivazione di un corso di laurea suddiviso in due indirizzi, “Giurista d’impresa” ed “Esperto in Pubblica Amministrazione”, all’elaborazione e successiva realizzazione di cinque progetti di ricerca e allo sviluppo congiunto di interventi in materia di organizzazione aziendale e sicurezza nell’ambiente e nei luoghi di lavoro e – soprattutto – ha consentito a molti studenti della LUM Jean Monnet di effettuare periodi di stage e tirocinio presso le aziende associate Confapi».

La lectio magistralis di Paolo Galassi, dedicata al tema: “Strumenti innovativi per il sostegno e lo sviluppo delle piccole e medie imprese” ha toccato diversi aspetti dell’attività d’impresa.
«Quello dell’innovazione è un tema strategico in ogni ambito della vita umana – sostiene Galassi – Innovare significa infatti non solo un rinnovamento dal punto di vista tecnologico, ma prima ancora di pensiero, di idee, un atto di fantasia insomma. Anche nelle aziende il processo innovativo ha come punto di partenza una piccola rivoluzione nella mentalità dell’imprenditore, che poi si dovrebbe concretizzare nell’effettivo modus operandi dell’impresa stessa. Purtroppo, spesso la fase due viene a mancare e l’imprenditore resta solo un potenziale innovatore. Per mancanza di sostegno, fondi, cultura, molte idee, anche quelle geniali, finiscono chiuse in una cassetto. Questo perché finora sono mancate misure di effettivo supporto alle idee. Condizione che comunque, è bene sottolinearlo, non ha impedito alle imprese più tenaci e preparate di sfondare sui mercati internazionali proprio grazie al loro surplus inventivo. Oggi, le piccole e medie industrie manifatturiere italiane aspirano al Rinascimento Industriale, inteso come ritorno al concetto di “fabbrica”, fonte primaria di eccellenza e innovazione. Le basi di questa nuova era vanno costruite all’interno delle università perché è l’innovazione, nei processi e nei prodotti, la vera chiave di volta per il rilancio del nostro Paese».

PROFILO DI PAOLO GALASSI, PRESIDENTE DI CONFAPI

Paolo Galassi è nato a Legnano (MI) il 28 maggio 1956, ha conseguito il diploma di laurea in chimica dei materiali presso Università estera e frequentato un master di specializzazione alla “Ecole Superior de Foundry”.
Industriale nel settore metalmeccanico e chimico, Galassi è dal dicembre 2006 presidente della Confapi, la Confederazione Nazionale della Piccola e Media Industria Privata che associa oltre 120 mila imprese con circa 2,3 milioni di addetti.
È anche da alcuni anni Presidente della più importante associazione territoriale aderente a Confapi, Confapi Milano, l’associazione delle piccole e medie imprese di Milano e provincia che associa imprese delle Province di Milano, Pavia, Lodi, Monza Brianza.

È presidente del FAPI, Fondo Interprofessionale per la formazione permanente e continua ed é membro della giunta e del Consiglio Generale della Camera di Commercio di Milano.

È stato componente del Consiglio generale della Fondazione Fiera Milano,Presidente di Fiera Milano International Spa e Consigliere di amministrazione di Unicredit Corporate Banking e attualmente è Consigliere di amministrazione di Finlombarda e Fineco.

Oltre alle cariche imprenditoriali in ambito Associativo a livello territoriale e nazionale Paolo Galassi ha rappresentato in diversi ambiti di confronto le PMI partecipando ad incontri e confronti con le istituzioni locali e nazionali (Governo e Parlamento) e con le altri Parti sociali. Inoltre ha dato impulso e stimolato l’avvio di molteplici attività di ricerca scientifica dedicate al mondo delle piccole e medie imprese, con particolare riferimento ai temi: fisco, credito, formazione, internazionalizzazione, innovazione, relazioni industriali, sicurezza, qualità, energia e ambiente.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy