• Google+
  • Commenta
31 ottobre 2011

Realizzato in Scozia un ponte di plastica riciclata

Le pubblicità progresso, le campagne di sensibilizzazione organizzate dalle istituzioni e dalle scuole e i discorsi dei politici che rappresentano formazioni ecologiste tentano di elogiare l’utilità della raccolta differenziata dei rifiuti per avvicinare la popolazione a questa attività.

Per rendere i propri messaggi maggiormente incisivi, le persone che si impegnano per coinvolgere il maggior numero di persone possibile nel processo di riciclaggio dei rifiuti potrebbero raccontare quanto è successo, recentemente, in Scozia.

Sopra il fiume Tweed, nella contea di Peebleeshire, è stato assemblato un ponte interamente composto di … spazzatura! La costruzione è nata grazie al progetto di alcuni ingegneri della Rutgers University (un Ateneo statale del New Jersey) e dell’Università di Cardiff, ed è stata realizzata dall’azienda gallese Vertech, con cinquanta tonnellate di plastica riciclata.

La realizzazione è stata presentata con grosso entusiasmo dalla Vertech. Il co-fondatore dell’azienda ha spiegato che, grazie ai rifiuti riciclabili che l’azienda può trovare “a casa propria”, non deve sostenere grosse spese per importarli dall’estero.

Non possiamo definirla semplicemente una costruzione ecologica. I suoi progettisti e realizzatori si sono distinti anche in celerità. Il processo di costruzione ed installazione dell’opera è durato quasi due settimane.

Bisogna sottlineare che lo stesso ponte è riciclabile. Qualora l’amministrazione decidesse di smontarlo e riutilizzarlo altrove non dovrebbe incontrare grossi problemi. Inoltre, a differenza dei ponti realizzati in ferro, quello che sovrasta il fiume Tweed non rischia di arrugginirsi e non ha bisogno di essere soggetto a verniciature.

Quanto è successo in Scozia testimonia efficacemente le potenzialità del riciclaggio dei rifiuti. Una pratica che, se portata avanti con una forte coesione fra amministrazione, imprese e cittadini, può portare a risultati addirittura più validi di quello raggiunto in Scozia.

Alessio Testa

Google+
© Riproduzione Riservata