• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2011

Unicam: “Armonizzazione europea, riforma dell’avvocatura e degli uffici giudiziari”

In un’Aula Magna gremita di studenti, accademici e avvocati lo scorso 29 settembre si è tenuta una conferenza del Prof. Guido Alpa, Ordinario di diritto civile presso l’Università “La Sapienza” di Roma e membro del Comitato Scientifico della Scuola di Specializzazione in Diritto civile dell’Università di Camerino. Dopo i saluti del Presidente dell’ordine degli Avvocati Corrado Zucconi, del Direttore della Scuola di Giurisprudenza, prof. Ignazio Buti e del Direttore della Scuola di Specializzazione in Diritto civile Lucia Ruggeri, il Prof. Alpa ha illustrato ai presenti una proposta di direttiva comunitaria in materia di contratti di vendita di rilevante impatto sull’ordinamento giuridico nazionale.

Questa proposta di direttiva, peraltro non ancora pubblicata in Gazzetta, contiene norme uniformi in materia di clausole vessatorie e di prescrizione la cui portata assume una rilevanza generale per il processo di armonizzazione del diritto contrattuale europeo. Su sollecitazione dei partecipanti all’incontro, il Prof. Alpa che attualmente riveste la carica di Presidente del Consiglio Nazionale Forense, ha anche illustrato i punti salienti della riforma dell’avvocatura attualmente in discussione al Parlamento. Mantenimento dell’esame di abilitazione, conservazione dei minimi tariffari, riforma dei procedimenti disciplinari e introduzione delle specializzazioni forensi: su questi temi si è aperto un dibattito che ha coinvolto le autorità forensi presenti in aula, tra le quali il Prof. Avv. Ubaldo Perfetti, vice-presidente del CNF, l’Avv. Palma, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Fermo e l’Avv. Alessandrini, in rappresentanza dell’Ordine degli Avvocati di Macerata.

Al termine dell’incontro il Prof. Alpa ha illustrato la posizione del Consiglio Nazionale Forense in merito alla recentissima legge delega con la quale si prevede la revisione delle circoscrizioni dei tribunali. Al riguardo il Prof. Alpa ha manifestato con chiarezza il suo pensiero: nessuna economia, anzi diseconomie possono venire dalla soppressione di strutture piccole, ordinate ed efficienti qualora il carico di lavoro gestito da questi uffici dovesse andare ad aggravare strutture più grandi e già provate da un carico di lavoro eccessivo. “Piccolo è bello”: con questa citazione del famoso libro dell’economista inglese Ernest F. Schumacher il Prof. Alpa ha alla fine dell’incontro voluto rendere omaggio alle istituzioni accademiche e giudiziarie presenti nella città di Camerino.

Google+
© Riproduzione Riservata