• Cocchi
  • Crepet
  • Bruzzone
  • Scorza
  • Alemanno
  • De Leo
  • Miraglia
  • Santaniello
  • de Durante
  • Baietti
  • Coniglio
  • di Geso
  • Boschetti
  • Pasquino
  • Carfagna
  • Falco
  • Chelini
  • Antonucci
  • Quaglia
  • Meoli
  • Leone
  • Paleari
  • Catizone
  • Rossetto
  • Califano
  • Cacciatore
  • Napolitani
  • De Luca
  • Barnaba
  • Bonetti
  • Buzzatti
  • Ferrante
  • Ward
  • Liguori
  • Grassotti
  • Romano
  • Gelisio
  • Tassone
  • Quarta
  • Valorzi
  • Rinaldi
  • Algeri
  • Gnudi
  • Bonanni
  • Romano
  • Casciello
  • Andreotti
  • Mazzone
  • Dalia

Unisa vince la Start Cup Campania 2011

5 Ottobre 2011
.
23/01/2022

L'Università di Salerno si è aggiudicata il primo posto nella graduatoria finale di StartCup Campania 2011.



Controcampus L’Università di Salerno si è aggiudicata il primo posto nella graduatoria finale di StartCup Campania 2011. Lo scorso 29 settembre, nell’Aula Magna dell’Università Federico II, il prestigioso concorso regionale dell’innovazione imprenditoriale rivolto a tutti gli atenei campani si è concluso eleggendo i 5 progetti imprenditoriali che potranno partecipare al Premio Nazionale Innovazione 2011.

La StartCup Campania, lanciata la primavera scorsa, ha registrato la partecipazione di 98 proposte iniziali, di cui 40 sono state ammesse a presentare il relativo Business Plan. Successivamente la Commissione scientifica del premio ha selezionato i 12 progetti finalisti, 4 tra questi, compreso il vincitore, provenienti proprio dall’ateneo salernitano.

L’idea vincente ha avuto origine dal Centro Interdipartimentale di Ricerca NANO_MATES (Research Centre for NANOMAterials and nanoTEchnology) dell’Università di Salerno. Il progetto, denominato NYBORG MAT, ha sintetizzato l’expertise della struttura in una proposta innovativa concernente la produzione di nanoadditivi ibridi organici-inorganici per lubrificanti.

Con NYBORG MAT, infatti, Il team multidisciplinare composto da Claudia Altavilla, Rosangela Feola ,Maria Sarno, Roberto Parente, Paolo Ciambelli ha messo d’accordo Commissione e Direzione del Premio rispondendo al meglio ai requisiti di originalità, realizzabilità, potenzialità di sviluppo, adeguatezza delle competenze del management team, attrattività  del mercato di riferimento, qualità e completezza della documentazione.

Sulla scia della recente Notte dei Ricercatori, un altro episodio di buona Ricerca.

Raffaele La Gala

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata