• Google+
  • Commenta
3 ottobre 2011

Uniss: nuovi dipartimenti

Il Rettore dell’Università degli Studi di Sassari, prof. Attilio Mastino, sentito il parere del Senato Accademico, ha promosso tre incontri di Ateneo per discutere sulla concreta costituzione dei nuovi dipartimenti, secondo gli indirizzi della legge 240 e le linee guida, che fissano al 31 ottobre la data di scadenza per la presentazione dei progetti per iniziativa di almeno 40 proponenti. Si discuterà, inoltre, anche della nascita, entro il 28 febbraio, delle nuove strutture di raccordo tra due o più dipartimenti.
I tre incontri si svolgeranno secondo il seguente calendario:
• Martedì 4 ottobre, ore 18, Aula Magna di Scienze MMFFNN, Via Vienna (area umanistica)
• Mercoledì 5 ottobre, ore 18, Aula Magna di Scienze MMFFNN, Via Vienna (area scientifico-sperimentale)
• Venerdì 7 ottobre, ore 17, Aula Magna della Facoltà di Medicina (area sanitaria)
Gli incontri saranno aperti da un breve intervento del Rettore. Interverranno alcuni delegati, il Presidente della Conferenza dei dipartimenti, i Presidi ed i Direttori di dipartimento interessati.

“L’obiettivo degli incontri – spiega il Rettore Attilio Mastino – è quello di far emergere soluzioni concrete e sostenibili, mettendo a confronto in modo operativo le diverse opzioni sul tappeto, con lo scopo di dare garanzie di trasparenza, di rispetto reciproco, di attenzione per le persone, con il desiderio di contribuire a costruire con serenità l’Università del futuro, che vorremmo sempre più proiettata verso un quadro di relazioni internazionali e inserita ad armi pari in una competizione più ampia”.

“Per fare questo – prosegue il Rettore dell’Università di Sassari – sarà necessario salvaguardare alcune iniziative di eccellenza e progettare le nuove strutture ed i nuovi corsi con una mentalità aperta e positiva, indicando obiettivi, priorità, strumenti, risorse disponibili”.
“Siamo davanti ad una grande sfida culturale – conclude il Rettore – che deve essere fatta innanzi tutto di passione civile e di impegno personale”.

Google+
© Riproduzione Riservata