• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2011

Università d’Annunzio: indagato il rettore Cuccurullo

Il rettore dell’Università di Chieti-Pescara, Franco Cuccurullo è stato indagato per abuso d’ufficio e falso a causa della risoluzione del contratto tra l’ateneo e l’ormai ex direttore generale Marco Napoleone a seguito di reiterati richiami del Ministero dell’Istruzione che aveva eccepito la legittimità dello stipendio di Napoleone la cui cifra è stata considerata troppo alta rispetto a quanto stabilito dalla legge Gelmini.

Secondo quanto appreso, il professor Napoleone percepiva molto più dei 5mila euro stabiliti per quella posizione. Sembra che il compenso del manager fosse di oltre 14mila euro mensili.

Il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, ha quindi esaminato la questione e, alcune settimane fa, ha deciso di interrompere il rapporto con Napoleone e di chiedere la restituzione delle somme percepite in più.

A Napoleone la decisione non è andata giù e ha presentato ricorso e mentre lo scorso 12 ottobre si svolgeva la prima udienza contro la decisione del consiglio di amministrazione dell’università D’Annunzio, le fiamme gialle si sono presentate presso l’ ateneo abruzzese e hanno perquisito l’ufficio del rettorato sequestrando alcune delibere del senato accademico e del consiglio di amministrazione ed altri documenti.

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata