• Google+
  • Commenta
11 ottobre 2011

Università di Ragusa, Facoltà di Lingue

È stata presentata, agli studenti di Lingue, l’attività didattica che inizierà il 12 ottobre prossimo, nella sede esclusiva di Ragusa.

Il Preside Prof. Nunzio Zago e un gruppo di docenti della facoltà hanno introdotto la didattica completa, che sin dalle prime settimane di avvio del nuovo anno accademico continuerà a portare avanti l’ambizioso progetto, avviato lo scorso anno, per lo sviluppo di una Facoltà linguistica d’eccellenza nella sede ragusana.

Il calendario delle elezioni, nelle quali sono incluse delle prove di laboratorio, sarà completato entro il mese di novembre.

Il rappresentante del corpo studentesco Paolo Pavia afferma che «non si può che dare atto all’Università di Catania, e per essa innanzitutto al Magnifico Rettore Antonino Recca, del rispetto rigoroso e puntuale di tutti gli impegni sottoscritti a suo tempo con il Consorzio Universitario Ibleo e gli enti locali, Comune di Ragusa e Provincia regionale, nonostante qualcuno addebiti a non meglio precisate “difficoltà caratteriali” il mancato raggiungimento di obiettivi ben più ambiziosi.».

Pavia contesta, quindi, la condotta dei vertici del Consorzio universitario del tempo, che «avevano dato per certa l’istituzione del cosiddetto Quarto Polo universitario pubblico, addirittura entro luglio 2010», specificando come, in realtà, il progetto sia stato fatto decadere ancor prima di essere messo in atto.

Pavia, pertanto, invoca il silenzio di una “certa classe politica”, al fine di permettere un lavoro più sereno, tanto agli studenti quanto ai docenti, in modo tale da consentire lo svolgimento degli «impegni di un anno accademico gravoso e che si prospetta per nulla facile».

L’ultimo appello di Pavia si muove, perciò, contro la strumentalizzazione elettoralistica dell’Università.

Google+
© Riproduzione Riservata