• Google+
  • Commenta
5 ottobre 2011

Università di Sassari, pioggia di finanziamenti

Si preannuncia un anno accademico ricco di novità all’Università di Sassari.

Il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) sblocca i fondi per l’edilizia universitaria e in suddetto ateneo, arrivano fondi per un ammontare di circa 200 milioni di euro.

Un segno di stima per il nostro ateneo ” questo il primo commento del rettore Uniss Attilio Mastino.

Tale importo permetterà agli studenti sassaresi e non solo, di veder sorgere nel loro ateneo, strutture sempre nuove ed efficienti.

L’offerta di studio verrà rinforzata su tutti i settori.

Una certa importanza avrà l’assetto urbanistico di questa università.

Ecco in dettaglio gli interventi che nel prossimo futuro verranno svolti: 3,6 milioni di euro saranno destinati per il Polo Agrario Veterinario – Potenziamento didattica Dipartimenti (ex Facoltà) di Agraria, 18 milioni per la realizzazione dell’Orto botanico con la realizzazione dell’area bionaturalistica, 7 milioni per la costruzione della nuova sede dei dipartimenti di Farmacia; 9 milioni per la realizzazione del nuovo Polo Umanistico di via Roma . Previsti anche 17,8 milioni per la ristrutturazione dei palazzi dell’amministrazione centrale in piazza Università e 4 milioni per la ristrutturazione della sede dei dipartimenti di Economia.

Il nostro ateneo – dice il prof Mastino – sarà sempre più vicino alle esigenze dei ragazzi.
Vorremmo inoltre creare un campus con la capienza di 500 alloggi da destinare agli studenti più meritevoli ovvero per quelli le cui famiglie stanno passando un periodo di empasse economico.
Con tali interventi daremo anche maggiore visibilità a tutta la regione.
Questa manovra governativa inoltre, non fa altro che spronarci a fare sempre meglio e sono certo che nessuno resterà insensibile a questi imminenti cambiamenti

Marco Cristofaro

Google+
© Riproduzione Riservata