• Google+
  • Commenta
9 novembre 2011

Le università del Piemonte per la crescita locale

Si sono incontrati nella giornata dell’8 novembre il presidente della regione Roberto Cota, il presidente della provincia di Torino Antonio Saitta e il sindaco del capoluogo Piero Fassino con le massime rappresentanze delle università del Piemonte, ovvero il Politecnico, l’Università di Torino e del Piemonte orientale.

Tra gli impegni che le varie parti hanno assunto vi è quello di rendere la regione Piemonte e la città di Torino punti di eccellenza per rilanciare la crescita. Sono intervenuti anche l’Evisu e le fondazioni bancarie.

Tra i progetti si è scelto di realizzare dei poli universitari di Torino, Città Politecnica, Città della Scienza e della Salute e il polo umanistico presso l’ex Italgas e presso il piazzale Aldo Moro; il polo economico sorgerà dove prima vi era l’istituto dei Poveri Vecchi, il polo scientifico di Grugliasco e l’Istituto Superiore di scienze motorie, invece, all’ex Manifattura Tabacchi.

Si vogliono inoltre potenziare le residenze degli universitari per accogliere gli studenti provenienti da altre regioni o da altre nazioni. Altro elemento fondamentale dell’incontro è stata la discussione sulle borse di studio, sia per gli universitari meritevoli e sia per fare delle università del Piemonte gli atenei con più alta percentuale di studenti stranieri.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata