• Google+
  • Commenta
17 novembre 2011

LUISS e Confindustria a Fermo: “A caccia di Talenti”

L’eccellenza degli universitari ritorna in campo. È questo il tema della cultura d’impresa e della formazione della nuova classe dirigente italiana che illustrerà la LUISS – Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli – venerdì 18 novembre agli studenti dell’ultimo anno delle scuole medie superiori del territorio romano, ai professori e ai genitori.

L’incontro si terrà alle ore 11,30 presso l’Istituto Tecnico Commerciale per Geometri e per il TurismoG.B. Carducci-G.Galilei” di Fermo.

L’università privata spiegherà come vengono valutati e reclutati i talenti nel campo della didattica nel territorio italiano, illustrando come l’alta formazione sia veicolo di accesso al difficile mondo del lavoro. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con Confindustria.

Quello della LUISS, ateneo romano intitolato a Guido Carli, è un progetto di offerta formativa agli studenti che, dopo la maturità liceale, dovranno scegliere se proseguire gli studi conseguendo la laurea oppure scegliere direttamente il mondo del lavoro; se sceglieranno di continuare con gli studi universitari, la LUISS presenta i propri corsi di laurea.

L’incontro inizierà con i saluti della Dirigente Scolastica Anna Maria Vecchiola, a cui seguirà l’intervento di Roberto Cardinali, Presidente Piccola Industria e Vice Presidente Confindustria Fermo per aprire i lavori.

A Francesco Cherubini, professore di Diritto dell’Unione europea presso il Dipartimento di Scienze Politiche della LUISS, sarà affidato il compito di presentere l’offerta formativa dell’Università. Paola Gozzuti, che fa parte delle Relazioni Associative LUISS, illustrerà invece i servizi offerti agli studenti dall’teneo.

Centrale sarà la testimonianza del proprio percorso didattico all’interno della LUISS di Lucrezia Di Stefano, originaria di Fermo.

Se il tasso medio della rinuncia agli studi all’interno della LUISS è pari allo 0% tra il primo e il secondo anno, gli altri dati non sono da meno.
Vi è un docente per ogni 8 studenti, e la media per conseguire la laurea è pari a 3,3 anni di tempo (Triennale).

Quello che interesserà maggiormente agli aspiranti studenti dell’ateneo privato è il rapporto tra laurea e mondo del lavoro : l’80% dei laureati da tre anni ha un’occupazione (sono due mesi e mezzo il tempo medio di attesa tra il conseguimento della laurea e l’inizio del lavoro).

Per gli studenti di Fermo sarà offerta la possibilità di sostenare la prova di accesso sia a Roma sia nelle Marche, presso queste sedi:

Ascoli Piceno, ITC Umberto I, via delle Torri 4; Pesaro, Liceo Scientifico G. Marconi, via Nanterre 10; Macerata, Liceo Scientifico G. Galilei, via Manzoni 95.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy