• Google+
  • Commenta
24 novembre 2011

Responsabilità in cattedra: le imprese tornano a lezione

Green Economy, Responsabilità sociale d’impresa, Imprenditoria Responsabile e partecipazione giovanile sono termini che accendono critiche, riflessioni e interesse.

Ma chi riguardano? E, soprattutto, chi dovrebbero riguardare?

In risposta all’assioma della disattenzione dei giovani, dell’immobilismo dell’Università e dell’irresponsabilità aziendale, AIESEC, l’organizzazione internazionale universitaria più grande al mondo, in collaborazione con la Facoltà di Economia di Torino e il patrocinio della Provincia di Torino e della Camera di Commercio, porta in cattedra, all’interno dei corsi di economia aziendale, alcuni dei più illustri nomi dell’imprenditoria piemontese, paradigmi dell’industria responsabile e portatori di un punto di vista concreto e consapevole.

AIESEC, presente in oltre 110 Paesi del mondo e composta da oltre 60 mila membri, nasce 60 anni fa con lo scopo di creare una classe di leaders del domani più responsabili di coloro che li hanno preceduti, ottenendo un impatto positivo sulla società e favorendo il confronto tra culture diverse.

I progetti realizzati in tal ottica sono ideati dagli studenti e per gli studenti, dimostrando come l’università rappresenti ancora l’incubatore principale delle nuove idee e della formazione culturale e umana degli adulti del domani.

Il progetto in questione, “Green Gear”, è stato realizzato interamente da un team di giovani studenti torinesi, con la collaborazione di alcuni membri AIESEC provenienti da diversi Paesi del mondo, che hanno individuato i relatori “ad hoc”, curato la logistica del progetto, promosso l’evento con azioni di viral marketing e incontrato il sostegno di istituzioni, professionisti e organizzazioni.

Di seguito il calendario delle lezioni, tutte presso la Facoltà di Economia di Torino:

-* 25 novembre, ore 8.30: Alberto Bertone, CEO di Acqua Sant’Anna e il progetto “BioBottle”

-* 28 novembre, ore 8.30: Federico Grom e l’indiscusso valore delle matierie prime di qualità

-* 2 dicembre, ore 8.30: Maurizio Bergandi, communication manager di Amiat, spiega le iniziative ecologiche dell’azienda

-* 5 dicembre, ore 8.30: Francesco Bianco, fondatore di M**Bun e la sua attenzione per la “short supply chain”, il rispetto per i dipendenti e l’importanza del riciclo

A conclusione del progetto vi sarà un Job Day, il 7 dicembre alle 10 presso l’Aula Magna della Facoltà di Economia, durante il quale gli studenti potranno assistere ad una tavola rotonda con diverse imprese che, dedite al tema della CSR, tireranno le fila della questione.

Essa sarà moderata da Alessandro Calderoni (giornalista e speaker radiofonico)e vedrà la partecipazione di Luca Poma (noto giornalista esperto di CSRe crisis communication), Francesco Bianco (Titolare di M**Bun), Mario Preve (Presidente di Riso Gallo), Dott. Ing. Alessandro Barberis (Presidente della Camera di Commercio di Torino).

Inoltre, è in via di definizione la collaborazione con APS ed Ikea.
Al termine del convegno gli studenti potranno incontrare informalmente le aziende partecipanti, per uno scambio di idee e per porgere, eventualmente, i loro curricula.

M.T.V.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy