• Google+
  • Commenta
3 novembre 2011

Università degli studi di Padova

Immaginafrica è un progetto del Dipartimento di Storia dell’Università di Padova nato per promuovere il dialogo interculturale e diffondere le molteplici espressioni culturali del continente africano. Le numerose iniziative che negli anni hanno arricchito il progetto, incontri, seminari, mostre e rassegne cinematografiche, col tempo si sono intensificate grazie anche alla complessità delle tematiche via via affrontate.

Sabato 5 novembre, con inizio alle ore 9.30, al Centro culturale San Gaetano, via Altinate 71 a Padova, si terrà una giornata di studio su “Africa e derivati. Riciclare creativamente dopo l’uso”, che vedrà la partecipazione di docenti di università italiane ed estere, di esponenti di enti e associazioni culturali coinvolti direttamente in progetti di cooperazione con l’Africa. Le tematiche che il convegno affronta si focalizzano sul tema del riciclo e conseguentemente sulla responsabilità sociale che i paesi sviluppati hanno nei confronti del continente africano.

Il convegno offrirà spunti di discussione sul tema del riciclo in e per l’Africa con l’ausilio di documentari: “Garbage”, “Recyclage des déchets plastiques” e una proiezione a cura di Sonia Madini “Arte e riciclo in Africa”.

Seguiranno interventi sul recupero dell’hardware per progetti in Africa … in trash we trust, un’introduzione alla conoscenza geo-antropologica dell’universo dei rifiuti nelle tradizioni dell’Africa nera e per quanto riguarda Come costruire una comunità di attori locali per il riciclaggio dei rifiuti in Africa? verrà illustrato il caso del progetto europeo ISDERA.

Il convegno è organizzato da Silvia Failli, docente di Educazione interculturale al Master in Studi Interculturali dell’Università di Padova e coordinatrice del progetto ImmaginAfrica, con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria Ambientale dell’Università di Padova e dell’Associazione COSPE-cooperazione per lo sviluppo dei paesi emergenti.

Google+
© Riproduzione Riservata