• Google+
  • Commenta
25 novembre 2011

Università di Padova: Carmina Indica, tre giorni di spettacolo e approfondimenti sull’India

Comprendere i rapporti tra India e mondo occidentale, conoscere gli aspetti storici, filosofici, letterari, artistici e musicali di quella cultura in Occidente attraverso le sue figure letterarie e le sonorità musicali. Questo è il Progetto Carmina Indica, tre giorni di spettacoli, conferenze e approfondimenti sull’India organizzato dal Dipartimento di Discipline Linguistiche, Comunicative e dello Spettacolo e dal Dipartimento di Lingue e Letterature Anglo-Germaniche e Slave dell’Università di Padova in collaborazione con il Comune di Padova.

Lunedì 28 novembre alle ore 17.00 in Sala Caduti di Nassiriya, Piazza Capitaniato 50 a Padova, Alessandro Grossato dell’Università di Trento e Marcello Meli, Università di Padova, apriranno le tre giornate dedicate alla cultura indiana in Occidente con la Conferenza dal titolo “La costituzione dello Stato nazionale italiano e lo sviluppo dei rapporti con l’India e l’Oriente”.

Nelle giornate di martedì 29 e mercoledì 30 novembre si terrà il convegno dal titolo “Figure letterarie e musicali dell’India in Occidente dal Settecento a oggi” in cui verranno indagate le molteplici traiettorie che la cultura indiana ha preso all’interno della sensibilità culturale occidentale. Attraverso le relazioni degli invitati verranno esaminati l’influenza del pensiero indiano in Hegel, Schopenhauer e Nietzsche, le interpretazioni europee novecentesche della Bhagavadgītā, il rapporto tra Gustav Mahler e l’Oriente, il fascino dell’India nelle arti figurative occidentali, le declinazioni dell’esotismo nel melodramma europeo tra Otto e Novecento, ma anche come sia stata recepita l’India nel cinema occidentale.

Il convegno avrà inizio martedì 28 novembre alle ore 10.00 in Aula Nievo di Palazzo Bo, via VIII Febbraio 2 a Padova, con l’introduzione di Giuliano Boccali dell’Università di Milano che tratterà il tema “Lo stato e le prospettive degli studi indiani in Italia” nella prima sessione dei lavori presieduta Giangiorgio Pasqualotto dell’Università di Padova.

Nella serata di martedì 29 novembre alle ore 21.00 in Sala dei Giganti, Corte Arco Valaresso 11, è previsto il primo dei concerti dal titolo Luce dal Gange con brani scelti di Franz Schubert, Felix Mendelssohn Bartholdy, Robert e Clara Schumann, Johannes Brahms, Gabriel Fauré, Ernest Chausson, Gustav Mahler e Gustav Holst eseguiti dal soprano Stefania Cerutti accompagnata da Vittoria De Leonardis al pianoforte.

Mercoledì 30 novembre, sempre alle ore 21.00, ma all’Auditorium del Centro Altinate – San Gaetano, via Altinate 71 a Padova, su musiche di Léo Delibes, Jules Massenet e Franco Alfano, il mezzosoprano Alessandra Perbellini e il soprano Stefania Cerutti, accompagnate da Silvano Zabeo al pianoforte, terranno il concerto dal titolo L’India all’Opera che vede la Compagnia di danza contemporanea del Concentus Musicus Patavinus The Simple Company (Sara Bertazzo, Laura Di Cesare, Monica Polonio e Michela Schiavon) ballare su coerografie di Elena Borgatti.

Ingresso libero a tutti gli eventi fino a esaurimento dei posti disponibili

B.M.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy