• Google+
  • Commenta
22 dicembre 2011

Avalon in arte a Salerno

Sembra abbia richiamato molti visitatori la kermesse d’arte contemporanea dal titolo “Avalon in arte”, curata da Tina Scalera. Senz’altro il merito è anche e soprattutto del grande affollamento di turisti giunti nel salernitano da ogni dove per ammirare le sempre più eccezionali “Luci d’artista” che il sindaco di Salerno ripropone orgoglioso ogni anno.

Dal 14 dicembre corrente, la mostra si sta svolgendo nel meraviglioso Complesso Monumentale di Santa Sofia, e domani, 23 dicembre volgerà al termine.

L’evento non si è limitato ad offrire ai propri visitatori le opere di noti artisti locali, ma ha proposto una serie di articolati eventi culturali.

Da ricordare sono sicuramente tre giornate cardine:

Mercoledì 14 ove, in occasione dell’inaugurazione della manifestazione a cui hanno presieduto l’Onorevole Gianfranco Valiante, l’Assessore allo Sport e al Turismo di Salerno Vincenzo Maraio, il terzo piano del complesso è stato animato dalla musica di Tommaso Fichele e Riccardo Pierro.

Sabato 17, invece , “Altri Orizzonti”, piattaforma delle Arti Contemporanee della Campania, ha presentato “Percorsi Contemporanei”, una performance di teatro-danza realizzata dagli allievi del Corso di formazione professionale per attori e ballerini.

Lunedì 19 si è tenuto poi lo spettacolo “Il Ghiaccio sulla pancia, storia di un miracolo” interpretato e diretto da Raffaele Bruno con l’accompagnamento dei “Jazz G.A.M.E. Project”. Le successive serate sono state invece tutte dedicate al viaggio nella “musica dell’anima”.

Durante la giornata conclusiva di domani tutti gli artisti partecipanti riceveranno catalogo, gadget e attestato di partecipazione in pergamena con critica personalizzata del giornalista, scrittore e critico d’arte Luigi Crescibene.

Sicuramente l’ennesimo tentativo ben riuscito da parte dei salernitani di privilegiare e valorizzare musica , danza e teatro. La crisi economica non tangerà l’arte, esplicita manifestazione dei sentimenti umani.

Angela Leone

Google+
© Riproduzione Riservata