• Google+
  • Commenta
2 dicembre 2011

Ca’ Foscari: convegno internazionale sull’economia cinese e veneta

«Per fare business oggi è necessario affiancare alle competenze economiche anche competenze linguistiche e culturali che consentano di approfondire la conoscenza dei mercati e dei Paesi dove i nostri imprenditori investono sia di quei Paesi che vengono a investire nel nostro territorio.

Con questa finalità opera a Ca’ Foscari la neonata Scuola interdipartimentale in Studi Asiatici e Gestione aziendale che riprende, in fondo, i dettami della Scuola del Commercio che ben 150 anni fa ha segnato la nascita del nostro ateneo. In quest’ottica le relazioni e la collaborazione reciproca fra università, istituzioni ed imprese diventano fondamentali per produrre sviluppo e conoscenza; ciò vale una volta di più quando prendiamo in esame i Paesi e le culture asiatiche la cui economia è oggi così profondamente intrecciata con quella italiana.

Ca’ Foscari negli ultimi anni ha potenziato gli studi in area orientale registrando un boom esponenziale di iscrizioni nell’ultimo decennio». Con queste parole Carlo Carraro, rettore dell’Università Ca’ Foscari, ha salutato oggi nell’Aula Magna di Ca’ Dolfin l’avvio del convegno International Conference Zhejiang and Veneto. A Tale of Ideas and Hard Work promosso dalla Scuola Interdipartimentale in Studi Asiatici e Gestione Aziendale dell’Università Ca’ Foscari e dall’Istituto Confucio presso l’ateneo con il patrocinio di Unioncamere Veneto.

Dal 2008 ad oggi è cresciuto di oltre il 53 per cento il numero di iscritti a Ca’ Foscari che frequentano corsi di lingue orientali, passando dai 2.182 del 2008/09 ai 3.354 del 2011/12. Ai lavori ha preso parte anche Li Bin, console commerciale del consolato cinese a Milano, Paolo Calvetti, direttore della Scuola Interdipartimentale in Studi Asiatici e Gestione Aziendale dell’Università Ca’ Foscari, Marco Ceresa, direttore dell’Istituto Confucio presso l’Università Ca’ Foscari, Letizia Bertazzon, Veneto Lavoro e Serafino Pitingaro, Ufficio Studi Unioncamere Veneto.

Il capitalismo cinese nel Veneto registra numeri record: secondo i dati dell’Ufficio Studi di Unioncamere Veneto gli imprenditori con gli occhi a mandorla sono sestuplicati passando da poco meno di mille del 2000 a oltre 6mila nel giugno 2011. La provincia con la presenza maggiore di imprenditori cinesi (27,7%) è Padova che si posiziona al 6° posto tra le province italiane maturando inoltre tra il secondo trimestre del 2011 e lo stesso periodo del 2010 l’aumento più significativo tra le 20 province italiane con il più alto numero di imprenditoria cinese.

Il Veneto è la terza regione italiana (dopo Lombardia e Toscana) per numero di imprese cinesi.
L’80 per cento dell’imprenditoria cinese nel Veneto si concentra in tre settori: il 29,0 per cento ha investito nell’abbigliamento, il 28,9 per cento nelle attività dei servizi di ristorazione e il 20 per cento nel commercio al dettaglio. Sta avanzando però anche il commercio all’ingrosso e la fabbricazione di articoli in pelle dove la presenza di cariche cinesi rappresenta rispettivamente il 6 e il 4,5 per cento.

Dall’esame delle forme giuridiche emerge che gli imprenditori cinesi sono maggiormente titolari di imprese individuali, con una incidenza del 70 per cento. Tuttavia sono le società di capitale a pesare maggiormente sullo sviluppo imprenditoriale con un incremento, nel giugno 2011, del +26 per cento rispetto al corrispondente periodo del 2010. Si fa dunque strada, anche fra gli imprenditori con gli occhi a mandorla, la tendenza a indirizzarsi verso strutture aziendali più complesse e solide a scapito delle forme più semplici di impresa.

Il convegno ha avuto lo scopo di mettere a confronto specialisti italiani e cinesi sull’integrazione dei modelli di sviluppo delle piccole e medie imprese cinesi e italiane nel nostro Paese. Fulcro ne è la relazione tra il Veneto e lo Zhejiang, la regione dalla quale proviene più del 90% dei residenti cinesi in Italia.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy