• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2011

Emergenze internazionali: riscaldamento globale e questione energetica

Per uscire dalla crisi finanziaria servono subito programmi di correzione degli squilibri, serve un’economia forte. In particolare vanno affrontati e risolti quanto prima due grandi problemi internazionali: il riscaldamento globale e la questione energetica. L’Europa deve correggere quanto prima il deficit dei governi, il mercato è stato troppo euforico e oggi è necessario un regime di austerità“.

Sono le parole pronunciate dall’ambasciatore brasiliano in Italia Josè Viegas Filho, ospite oggi di Ca’ Foscari dove, su iniziativa della Scuola di relazioni internazionali dell’ateneo, ha tenuto la lezione “Una visione brasiliana del mondo”.

In un Aula Baratto gremita di studenti l’ambasciatore ha tracciato un panorama delle trasformazioni che l’economia e la società brasiliana hanno subito recentemente e delle sfide che il Brasile affronterà nei prossimi anni.

Il rettore di Ca’ Foscari Carlo Carraro ha dato il proprio benvenuto all’ambasciatore: “Abbiamo l’onore di avere nel nostro ateneo una figura di grande calibro sul piano internazionale, un protagonista delle relazioni internazionali – ha detto CarraroIl Brasile è un Paese al quale l’Europa guarda con molta attenzione così come la nostra università che allo stato attuale ha in corso dieci accordi con diversi atenei brasiliani. Le competenze multidisciplinari di Ca’ Foscari, che nella Scuola di relazioni internazionali, si esprimono e si sviluppano al meglio, sono il terreno ideale, mi auguro, per stringere nuove collaborazioni con questo Paese“.

I 10 accordi dell’Università Ca’ Foscari con università del Brasile hanno durata pluriennale e riguardano il campo della didattica e della ricerca e prevedono lo scambio e la mobilità di studenti e docenti.

In occasione della lectio dell’ambasciatore brasiliano, negli spazi posti all’ingresso dell’Aula Baratto, sono stati esposti alcuni materiali d’archivio conservati a Ca’ Foscari che riguardano il Brasile: alcune carte geografiche sul Brasile realizzate tra il 1500 e il 1600 oltre ad un’articolata documentazione sui rapporti tra l’Italia e il Paese sudamericano. L’esposizione è stata curata da Antonella Sattin.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy