• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2011

Il Caro-libri colpisce ancora!

Che la crisi abbia colpito il nostro paese, ormai è noto! La cosa però coinvolge ancora di più anche i poveri studenti…A quanto pare a Roma un giovane studente per pagarsi i libri per il Conservatorio è andato a suonare per pochi spicci nella centrale via frattina!

La storia del ragazzo romano, però non rimane un episodio isolato! Ad esempio lo scorso ottobre a Bari gli studenti universitari in vista della partenza dell’anno accademico hanno chiesto l’elemosina ai semafori, per protesta delle tasse troppo alte!

Se poi diamo un’occhiata ai dati c’è da rabbrividire! Lo scorso agosto la Federconsumatori ha denunciato un aumento dei libri di testo stimando una spesa che oscilla intorno ai 450-480 euro! Nel corso del 2011 si è registrato un aumento da un minimo dell’1, 4% sui libri della prima classe della scuola media per finire a un massimo del 37% sulla seconda classe, il tutto ha condotto la spesa dai 160 euro del 2010 ai 220 di oggi!

Inutile dire che questa faccenda è scandalosa! Chi ha voglia di studiare spesso questa voglia la perde se deve far fronte a tutte queste spese, forse sarebbe il caso di fornire agli studenti volenterosi (e anche alle famiglie) qualche sostegno in più!

Elisa Solofrano

Google+
© Riproduzione Riservata