• Google+
  • Commenta
10 dicembre 2011

La Sapienza a “Più Libri più Liberi”

Da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre, al Palazzo dei Congressi di Roma, si terrà “Più libri più liberi” l’annuale fiera nazionale della piccola e media editoria promossa dall’Aie (Associazione italiana editori) e arrivata quest’anno alla decima edizione.

Un paradiso di libri da sfogliare” è il motto della manifestazione che ha in programma oltre 300 eventi: incontri con gli autori, premi letterari, convegni e concerti.

Un’edizione-sfida alla crisi economica, per mostrare come la cultura e l’imprenditoria editoriale siano ancora vive anche nelle case editrici piccole ed emergenti, che con maggiori difficoltà affrontano la loro missione.

La Sapienza partecipa all’iniziativa con lo stand della Casa editrice Università La Sapienza – Centro stampa università, che espone novità editoriali e offerte promozionali.

Gli studenti universitari hanno potuto partecipare gratuitamente alla Fiera nei giorni di mercoledì e venerdì, in qualità di maggiori “consumatori” (a livello psico-fisico) di libri.

In occasione dell’evento l’Associazione italiana editori organizza anche quest’anno incontri rivolti agli studenti dei corsi di laurea e master in Editoria, comunicazione e marketing delle Università romane.

Troviamo inoltre la presentazione dei festival letterari più interessanti: da “Trame” all’ “Isola delle Storie”, a “Internazionale”.

Non manca l’attenzione ai più piccoli: riproposta l’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole elementari e medie che vogliano cimentarsi con la scrittura, senza contare le presentazioni di libri per bambini e ragazzi (uno per tutti il grande classico che, nel centocinquantenario dell’Unità d’Italia, compie 130 anni: Pinocchio, ripresentato sottoforma di graphic novel da Luigi De Pascali, La Lepre Edizioni).

Piccola e media editoria alle prese con rivoluzioni che coinvolgono anche la grande: l’Ebook, nuova tipologia di libro su supporto digitale che rischia di far sparire in breve tempo copertine rigide e rilegature, garantendo la massima resa a costi minimi e spazio zero.

I dati dell’ufficio studi Aie delineano un futuro dell’editoria sempre più “in digitale”. Crescono infatti i titoli degli eBook italiani: si è passati dai 1.609 di dicembre 2009 ai 6.879 del 2010, fino ai 18.816 di fine novembre 2011.

Senza dubbio funzionali e all’avanguardia ma, col rischio di passare un po’ per conservatori, potranno mai sostituire il gusto dello sfogliare le pagine di un libro amato, delle parole più affini alla nostra indole sottolineate in fretta a matita, del profumo di un libro appena comprato?

Forse non è ancora ora di voltare pagina.

Chiara Bonome

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy