• De Luca
  • Gelisio
  • Boschetti
  • Alemanno
  • Santaniello
  • Valorzi
  • Tassone
  • Leone
  • De Leo
  • Dalia
  • Algeri
  • Quaglia
  • Paleari
  • Scorza
  • Rossetto
  • di Geso
  • Cacciatore
  • Ferrante
  • Andreotti
  • Barnaba
  • Baietti
  • Crepet
  • Rinaldi
  • Coniglio
  • Quarta
  • Bruzzone
  • Grassotti
  • Miraglia
  • Ward
  • Pasquino
  • Romano
  • Bonanni
  • Buzzatti
  • Liguori
  • Falco
  • Mazzone
  • Carfagna
  • Gnudi
  • Romano
  • Cocchi
  • Chelini
  • Meoli
  • Bonetti
  • Napolitani
  • Califano
  • Catizone
  • Casciello

Meeting del progetto EPASAT

12 Dicembre 2011
.
27/09/2021

Dal 14 al 16 dicembre 2011, presso l’Università degli Studi dell’Aquila (ex Scuola Reiss Romoli – Via G.



Falcone 25 – Coppito AQ), si svolgerà il primo meeting relativo al Progetto “Environmental Protection through Development and Application of Sustainable Agriculture Technologies”- EPASAT, approvato nell’ambito del programma TEMPUS dell’Unione Europea e del quale l’Ateneo aquilano è coordinatore.

TEMPUS è il programma europeo fondamentale per la cooperazione a livello di istruzione superiore tra i paesi dell’Unione Europea e i paesi geograficamente “vicini” ai confini dell’Unione. Le regioni interessate sono l’Africa del Nord, il Medio Oriente, i paesi caucasici, la Russia, l’Asia Centrale. Il programma intende adeguare agli standard europei i curricula dei corsi di laurea di tali paesi in modo che i loro studenti e laureati possano far parte dell’Area dell’Istruzione Superiore Europea (EHEA – European Higher Education Area). Scopo del programma è anche la partecipazione di tali Paesi alla ricerca, cioè all’Area della Ricerca Europea (ERA – European Research Area), mediante l’organizzazione di corsi di dottorato in cooperazione.

Target di EPASAT sono i paesi dell’Asia Centrale, dove si intende sviluppare corsi di laurea magistrale nel settore delle tecniche agricole sostenibili, in collaborazione con le università europee di Portogallo, Polonia, Estonia e Ungheria.

Al meeting interverranno esponenti di università europee (Azzorre – Portogallo; Wroclaw – Polonia; Tartu – Estonia) e dell’Asia Centrale (Samarkand e Andijan – Uzbekistan; Khujand e Dushanbe – Tagikistan; Kokshetav, Pavlodar e Astana – Kazakistan; Bishkek – Kirghizistan), oltre a rappresentanti dei Ministeri dell’Istruzione, di associazioni studentesche ed enti preposti alla preservazione ambientale.

L’Università dell’Aquila partecipa ormai da anni con estrema competenza a numerosi progetti TEMPUS, in veste di capofila o partner, risultando così una delle istituzioni leader del settore a livello europeo.
Il Convegno è organizzato dall’Ufficio Internazionalizzazione della Ricerca e dall’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Università dell’Aquila. Referente del progetto è la Prof. Anna Tozzi.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata